Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60146  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258960
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 20164

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buonasera, stamane ho ricevuto una telefonata dalla mia banca Unicredit perchè "fuori fido" di 300€ su uno scoperto di 10.000€.

Ho una ditta individuale aperta nel 2001

Lo scoperto di conto che utilzzo da anni è stato per me in passato, una specie di anticipo fatture,ma da un paio di anni ....le fatture non ci sono più, e neanche la movimentazione del c/corrente, che però a causa gli interessi passivi e per il costo del conto stesso (18€ mese), continua ad andare puntualmente in "rosso" .

La domanda è semplice: il tasso di interesse che pago è anatocismo? Se si come posso chiedere indietro tutti gli interessi pagati per anni ? A chi mi posso rivolgere per un po'di aiuto ?

Grazie mille

P.s. Non ho 10.000€ per chiudere il c/c

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 3 di 4
Vai alla pagina [1 2 3 4]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Per pura curiosità ho letto tutta la discussione risalente ad oltre due anni fa, poi come è andata a finire?



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

salve Pierma, bensentito. mi accodo a Dante. Intanto la questione usura e anatocismo hanno avuto una evoluzione. Ha mai pensato di far controllare i suoi c/c da una sede adusbef. a quando risale l'apertura dei c/c ? salutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve, buongiorno hannibal e grazie ancora quanto meno per la solidarietà dimostrata...rispondo (non senza una certa soddisfazione e rivalsa verso i soggetti,che si sono avventati su di me come cani rabbiosi ai quali era stato toccato il loro padrone), SI! ho fatto controllare tutti i rapporti di c/c ed anche il mutuo Ipotecario di casa (che sono stato costretto a vendere,regolarmente pagato ed estinto,con la vendita dell'immobile stesso.) TUTTI risultano essere IRREGOLARI con tassi usurai. Devo riprendere circa 250.000 euro (secondo gli avvocati che seguono la pratica).Se riuscirò ad essere risarcito, anche se non basteranno mai i soldi per tutte le umiliazioni che ho dovuto sopportare, e tutte le notti che non ho dormito,;andrò a cercare personalmente Bancario nonno e Panama e gli sbatterò in faccia la loro imbecillità, presunzione e cattiveria, mostrando loro l' accredito del risarcimento.Certe persone dovrebbero scomparire.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Quindi si tratta di "presunta usura" per i soldi prestati e non di anatocismo, come pareva si intendesse all'inizio della discussione (giustamente non poteva esserci anatocismo visto che il rapporto di fido risale al 2001 (o dopo). Un consiglio, per la presunta usura, soprattutto per i mutui ipotecari, in giro ci sono troppe "sirene" che promettono a destra ed a manca mirabilie, per cui qui sul forum ci sono tantissime discussioni sull'argomento che forse sarebbe utile leggere (come sarebbe utile rivolgersi all'Adusbef per una valutazione complessiva della posizione).



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 3 di 4
Vai alla pagina [1 2 3 4]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK