Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 1709

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve a tutti,

Vi spiego il mio problema.

Mio padre è titolare esclusivo di un conto bancoposta da parecchi anni, il suo conto è di tipo tradizionale infatti non ha attivato nessun particolare servizio ne tantomeno i servizi on line. (andava alla posta prendeva dei contanti e li utilizzava per i pagamenti).

Ora purtroppo si è ammalato e non può più deambulare ne firmare. Siccome fortunatamente ancora in grado di intendere e volere, mi ha nominato con regolare atto notarile procuratore generale in cui tra le altre c'è anche la possibilità di operare sui conti correnti.

Ora poichè non ho tanto tempo per fare la fila alla posta, volevo che il conto che ribadisco è a nome esclusivo di mio padre, potesse essere abilitato per la gestione on line, per conoscere il saldo fare bonifici on line. pagare bollette le imposte ecc. però il direttore della posta mi dice che nonostante la procura sia a tutti gli effetti valida non è possibile fare alcun cambiamento. mi hanno solo attribuito potere di firma e dunque l'unica cosa che posso fare è fare un assegno e poi versarlo nel mio conto oppure farmi dare i contanti.

ma non c'è veramente nessuna soluzione? mi sembra strano che con una procura che potrei anche vendere e acquistare immobili aprire e chiudere conti correnti a nome e per conto di mio padre non si rieesca a gestire un conto per permettere l'operatività on line.

c'è qualche soluzione?

grazie in anticipo dell'aiuto

saluti.

Antonio

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

credo centri la questione della firma digitale, unica nel caso. Lei non e' tutore ha solo una procura. le suggerisco di chiedere al direttore o ad altro funzionario di passare al vs domicilio per la firma delle carte necessarie ad attivare un telebanking a nome del genitore. Poi lei potrà operare da casa usando le chiavi del genitore e il token (che consiglio) oppure la firma digitale.Non si danni troppo per una soluzione molto semplice. salutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK