Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 13168

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ho cercato di fare un acquisto usando la carta Postepay come metodo di pagamento.

Dall'ultimo acquisto che feci online si e' aggiunto un ulteriore sistema di sicurezza detto "3D Secure" che nello specifico si chiama "Verified by Visa", scopro che il link per fare la registrazione e' sul sito Postepay e la eseguo.

Seguono 6 tentativi da me effettuati sempre per lo stesso identico importo (cosi' come offerto dal carrello elettronico del venditore che aderisce al nuovo sistema di verifica di cui sopra) e nonostante Visa autorizzi ad andare avanti, nessuno dei tentativi di acquisto va a buon fine.

Il pannello di gestione "Verified by Visa" offerto dal sito di Poste dice che, nell'ordine cronologico in cui sono stati effettuati i tentativi di acquisto, 2 hanno un "segno di spunta" (vuol dire ok?), 2 non hanno indicazioni sull'esito e poi di nuovo 2 con segno di spunta (cioe' quella specie di "V").

Il venditore, gentilissimo, accede al suo conto e vede nell'ordine 1 abbandono, 2 rifiuti, 2 abbandoni ed 1 rifiuto.

Alla mia email arrivano gli esiti dei 3 rifiuti trasportati dalla piattaforma PagOnline (Unicredit).

Controllo il conto Postepay e vedo che ora la differenza tra Saldo Contabile e Saldo Disponibile e' esattamente uguale all'importo dell'ordine, comprensivo di spese di trasporto e commissione 2% per la carta di credito.

Cominciano le telefonate, Poste prima dice che la transazione e' stata "prenotata" (dice anche che a volte se ne fanno 2 per lo stesso importo e poi se la prima va bene stornano la seconda tanto il cliente non se ne accorge... senonche' su una Postepay, spesso per motivi diciamo di "sicurezza", c'e' poco di piu' dell'importo per 1 ordine) e scarica il barile sull'istituto di credito del venditore, il suddetto istituto dice che ha visto solo i risultati dei controlli fatti da altri, PagOnline e' solo la piattaforma di trasporto di suddette transazioni (ambasciator non porta pene...), Visa dice che i pagamenti sono autorizzati (o rifiutati) dall'istituto emettitore della carta (Poste), Poste nega e dice che e' colpa di Visa.

Risultato: un piccolo affare sfumato e una bella cifretta bloccata nell'etere, in attesa che Poste la sblocchi, a seconda degli operatori interpellati, tra 3 giorni, 2 settimane, un mese o chissa', sempre che non ti attacchino la cornetta in faccia o non se ne lavino le mani dicendo che se non ti va bene puoi pure fare fare reclamo (tanto chissene...).

Ma possono farlo?!?

Togliere la disponibilita' di una cifra da un conto e non darla a nessuno?

Impedire acquisti irripetibili quando le verifiche (fatte da Visa) vanno a buon fine?

O glieli dai se ci sono o me li lasci per qualsiasi altro motivo, no che te li tieni a quando ti gira me li ridai.

Intanto dovro' controllare giornalmente se riappaiono "come per magia" nel conto (l'operatrice ha detto proprio cosi').


Non possono lamentarsi poi troppo se gli stranieri non investono in Italia...

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Riesumo questo post, perchè il problema è semrpe attuale, e mi stupisco che nessun altro lo abbia palesato, visto che questo 'problema' per chi ha una postepay e acquista online capita spesso.

Quello che vorrei capire anche io è se questa manovra è lecita.

Secondo me no, che senso ha immobilizzare il mio denaro per X giorni (dove X può arrivare tranquillamente a 30giorni) a seguito di una prenotazione di denarto poi annullata dall'esercente ?

Ci vedo dietro solo un vantaggio lato poste, che possono contare in valuta inutilizzabile dei propri clienti.

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK