Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 2032

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Una mia cugina, scomparsa circa 4 anni fa, con testamento olografo mi ha lasciato un legato di 56 buoni postali da dividere con i miei figli.

Ho incominciato subito la pratica di successione, presentando tutti i documenti possibili all'uff. postale.

A tutt'oggi dopo innumerevoli solleciti al direttore, alle poste di Roma con apposito modulo, anche con lettere dell'avvocato, sto ancora aspettando notizie.

Tra l'altro alcuni buoni sono già scaduti.

C'è qualche lettore in situazione analoga che ha risolto ?

Grazie a chi vorrà rispondere

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

deve prendersi una pazienza fantastica. per prima cosa dovrebbe richiedere al direttore entro quanto tempo le devono una risposta, poi presenti reclamo all'ombudsman. trova i riferimenti con una ricerca su internet. Gli e' rimasta la competenza anche sul suo caso. salutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Per hannibal.

la somma dei buoni in mio possesso supera i 100.000€ e quindi l'ombudsman non è più competente. c'è qualche altra soluzione oltre a quella di aspettare in eterno ?

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Una lettera di messa in mora,scritta in termini legali,è quello che ci vuole,riferendola non ai colloqui con il preposto,ma alla data di presentazione della documentazione richiesta.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Per Pollice, grazie della risposta.

Due lettere nei termini che lei suggerisce sono già state fatte dall'avvocato, anche con minaccia di ricorso al giudice. Finora nessun risultato. Occorre iniziare la causa o esiste qualche altro tentativo ?

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK