Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59685  Discussioni create: 39724  Messaggi inviati: 258882
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 845

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve a tutti, spero davvero possiate aiutarmi perché ho già provveduto ad informarmi ma il mio caso è davvero particolare quanto assurdo. Premetto che sono neopatentato e che, di conseguenza, non sono così ingenuo da compiere delle contravvenzioni. Anche perché sono pienamente consapevole delle conseguenze. Ad ogni modo, mi sento davvero vittima di un'ingiustizia: mi è arrivata propio ieri il verbale di una multa che afferma:

"...conducente di veicolo preseguiva la marcia sebbene la segnaletica del semaforo lo vietasse". In pratica, secondo il TRAFFIPHOT III SR-PhotoR&V, sarei passato col rosso. Ora premetto anche che la "contravvenzione" è avvenuta in una strada statale (SS 16) alle 20:49. La strada è a due corsie (se me lo consentirete posterò il link di street view) per il senso di marcia che occupavo io e una corsia per il senso opposto. La corsia di destra serve per proseguire diritti, mentre quella di sinistra per svoltare a sinistra naturalmente. Io occupavo la corsia di sinistra e quando mi sono immesso nell'incrocio il semaforo era verde (al massimo giallo) ma di certo non rosso e ho due persone (a bordo con me) pronte a testimoniarlo. Mi sono posizionato al centro dell'incrocio nell'attesa che i veicoli nel senso opposto mi permettessero di svoltare e molto probabilmente finchè attendevo il semaforo è diventato rosso permettendo al TRAFFIPHOT di scattare la foto. Io, però, non ho commesso alcuna contravvenzione dal momento che ero già nell'incrocio. Ma come faccio a provarlo? Anche perché io non ho allegate le foto che devo andare a reperire in un comune a 50 Km da dove abito io e ad ogni modo anche se si potesse vedere la mia auto al centro dell'incrocio con il semaforo rosso non potrei provare che in realtà io fossi già all'interno dell'incrocio.

Vi ringrazio intanto.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

1
1 / 0
Rev.0 Segnala

si capita quando ci sono queste intersezioni. A suo favore le confermo che le foto debbono essere due, una che riprenda il veicolo mentre attraversa la linea di stop con la luce rossa e la seconda deve riprendere il mezzo mentre attraversa l'incrocio. Non le serve la testimonianza dei passeggeri. Quindi se lei ha la certezza di non essere passato con il rosso puo fare ricorso al sig Prefetto indirizzandolo all'ufficio che le ha notificato la contestazione nel ricorso chiede che vengano presentate le foto di cui sopra. Puo anche richiedere le foto via emailo e le daranno un link da dove accedere alle stesse via internet. Puo anche telefonare all'ufficio dicendo di controllare le foto ed inviare allo stesso una richiesta di annullamento della notifica in autotutela in quanto dalle foto potranno recepire che si tratta di un errore. Se non lo fanno ed il sig Prefetto le da ragione puo chiedere le spese sostenute per viaggio udienza ecc. Posso solo aggiungere che probabilmente non e' un funzionario che legge le targhe dalle foto ma un sistema OCR che traduce le immagini della targa in numeri, questo sistema legge nella foto senza tenere conto della posizione della macchina. Se serve posti ancora. salutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK