Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59685  Discussioni create: 39724  Messaggi inviati: 258882
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 4963

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno,

il 13/08/14, rientrato dalle ferie, ho trovato nella cassetta delle lettere:

un avviso di giacenza di un atto giudiziario datato 24/07/14;

una Comunicazione di Avvenuto Deposito, dello stesso atto, con timbro 24/07/14, che risulta, dal sito delle poste, consegnata al destinatario il 30/07/14.

Il 14/8 sono andato a ritirare la multa nella busta della quale è riportato:

data avvenuto deposito 25/07/14;

AR rinviata il 05/08/14.

La notifica è da considerarsi il 05/08/14, cioè 10 giorni dalla data di deposito o il 14/08/14, giorno di effettivo ritiro?

In definitiva posso pagare la multa in misura ridotta entro 5 giorni dalla notifica o sono in ritardo?

Ringrazio in anticipo.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

5 gg dal ritiro per pagare la sanz ridotta. Ma per sicurezza chiami il comando. SalutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Credo che la notifica sia da considerarsi il 05/08/14.

Riporto un estratto di una circolare del Comune di Alsero CO per il Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%:

"Nel caso di notificazione del verbale attraverso il servizio postale con emissione della comunicazione di avvenuto deposito per assenza del destinatario: se il ritiro del verbale presso l'ufficio postale avviene entro i primi 10 giorni dal ricevimento della cartolina il termine decorre dal giorno successivo, se invece viene ritirato successivamente si dovranno calcolare a scalare i 5 giorni dall'undicesimo giorno dal ricevimento. (ricevuta la cartolina il 1 settembre:ritirato il verbale in posta il 4 settembre: si avrà diritto al pagamento con la riduzione al 30% fino al 9 settembre; se ritirato il 12 settembre si avrà diritto fino al 16 settembre, se ritirato il 17 settembre si perde il diritto alla riduzione e si dovrà pagare l'importo previsto in misura ridotta entro 60 giorni dalla contestazione."

Dopo10 giorni di giacenza dal deposito e spedizione della CAD, l'avviso di ricevimento è restituito al mittente e la notifica si ha per eseguita.


aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

non contesto la circolare, aggiungo solo la mia opinione. a) la circolare se non supportata da una legge non fa testo b) lo spirito della riduzione del 30% e' per ridurre l'incidenza dei ricorsi. Nel caso facciano decorre i 5 giorni dall'avvenuta notifica per deposito le revocano il diritto a pagare in misura ridotta. diritto che le e' concesso per legge dal momento in cui viene notificato. Vedo slegate la consegna a lei della notifica e l'eseguita notifica. Un conto e' se lei non ritira affatto altro se lei ritira a notifica avvenuta per giacenza. SalutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

La mia opinione è nata dopo aver letto, forse non approfondendo, quanto scritto in fondo al CAD "La informo, infine, che la notificazione si ha comunque per eseguita trascorsi dieci giorni dalla data del deposito e che, decorso inutilmente anche il predetto termine di sei mesi, l'atto sarà restituiro al mittente"

e

"Nel caso in cui, nella notificazione eseguita a mezzo posta, il piego raccomandato sia depositato presso l'ufficio postale preposto alla consegna e non sia ritirato, la notifica si perfeziona "decorsi dieci giorni " dalla data di spedizione della lettera raccomandata contenente la notizia del deposito. Se il detto termine (di dieci giorni, che deve intendersi compreso fra i "termini per il compimento degli atti processuali svolti fuori dell'udienza), previsto per il compimento della cosiddetta "compiuta giacenza" cade nella giornata di sabato è prorogato di diritto al primo giorno seguente non festivo, ai sensi del combinato disposto dei commi quinto e quarto dell'art. 155 c.p.c (Cass. civile, sez. un. 01/02/2012 n. 1418)"

in cui sono anche citate:

"La L. n. 890 del 1982, art. 8, comma 4, - nel testo sostituito dal D.L. 14 marzo 2005, n. 35, art. 2, comma 4, lett. c), n. 3, convertito, con modificazioni, dalla L. 14 maggio 2005, n. 80, art. 1, comma 1, entrato in vigore il 17 marzo 2005 ed applicabile alla specie ratione temporis -, stabilisce: "La notificazione si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata di cui al secondo comma ovvero dalla data del ritiro del piego, se anteriore".

Comunque ora sono passati i 5 giorni anche dal ritiro ed aspetto a pagarla tanto la scadenza è tra 60 giorni.

Saluti

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

certo, per quanto riguarda la notifica- ma....discutevo di altra questione il cui principio cozza contro l'eseguita notifica senza la consegna. E' teoria ma presenta appigli per ricorsi che finiranno in cassazione o corte costituzionale. salutiHannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK