Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59685  Discussioni create: 39724  Messaggi inviati: 258882
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 977

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno, diversi anni fa ho ricevuto la notifica di due cartelle esattoriali per la stessa infrazione. Hanno rispettato i termini di notifica, non contesto quelli, ma la mia domanda è: "Quanto tempo può rimanere valida una cartella esattoriale per multa del codice della strada se non seguita da un'altra riemissione?". Questo perchè la cartella è del 2009, e sono passati 6 anni dalla notifica.

Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Devono passare 10 anni .

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Secondo il concessionario per la riscossione il termine della cartella è decennale, in quanto la cartella va equiparata a un decreto ingiuntivo. Insomma la cartella sarebbe come una sentenza passata in giudicato, per cui l’articolo 2953 del codice civile prevede la prescrizione di dieci anni. Ma il giudice di pace ha rigettato questa equiparazione, in quanto la cartella non è idonea a passare in giudicato. Il giudice ha rilevato che il titolo esecutivo, nel caso di violazioni del codice della strada, è rappresentato dal verbale di accertamento e non dalla cartella esattoriale. La cartella, infatti, ha il ruolo di una intimazione di pagamento e ha lo scopo di mettere in mora il debitore, oltre che di interrompere la prescrizione. Infatti con la cartella incomincia a decorrere un nuovo termine di prescrizione. Tuttavia il termine di prescrizione è quello quinquennale previsto dall’articolo 28 della legge 689/1981. Secondo questo articolo il diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni amministrative si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione.
Non è quello che si trova facendo ricerche.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

la cartella vale come messa in mora , e non solo interrompre la prescrizione ma la allunga fino a dieci anni , secondo alcuni dieci anni dalla cartella , secondo altri dieci anni dalla prima notifica

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

La cartella vale come atto di precetto,ma si prescrive in 5 anni dalla notifica e dopo 2 dal ruolo se non notificata nei termini di legge.

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK