Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

Accedi con ForumConsumatori


Recupero Password Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 62699  Discussioni create: 39992  Messaggi inviati: 259884
Iniziata: 5 mesi fa   Ultimo aggiornamento: 5 mesi fa   Visite: 686

0
0 / 0
Rev.2 Segnala

Salve, vi spiego brevemente la questione. Magari qualcuno mi può aiutare!


Ho richiesto personalmente un mutuo ad una banca per l’acquisto di una casa ma pare che ci sia un problema perché (da loro verifiche) risulta che ho un finanziamento in atto che andrebbe ad inficiare la buona delibera del mutuo. Poichè non mi risultava di avere in corso finanziamenti ho chiesto chiarimenti ed il finanziamento si è rivelato essere quello richiesto mio padre, fatto quando ha acquistato l'auto. Sono a conoscenza di questo finanziamento tanto che è appoggiato ad un conto corrente intestato a mio nome, per questo mi era stata richiesta la carta d'identità.


Sono fermamente convinta di non aver mai firmato nulla a riguardo però, infatti solo dopo aver chiesto copia del contratto alla finanziaria, scopro di configurare come co-obbligata. La firma presente nel contratto non è però la mia!!!! 


Contatto la finanziaria, che verifica con la carta d'identità in loro possesso e mi dice che effettivamente la firma non è la mia e che l'unico modo per poter esser cancellata è la denuncia alle autorità competenti. Mi ha anche detto che sono pratiche che normalmente le concessionarie usano pur di chiudere i contratti, nel caso specifico mio padre non aveva il conto ed hanno aggirato la questione così. 


Ora mi chiedo, l'unico modo è denunciare? Non vorrei che nascessero problemi per mio padre.. lui ha comprato l'auto ma non avendo il conto corrente si  è appoggiato al mio. MAI avrei pensato di esser stato poi inquadrata come co-obbligata. 


Il finanziamento viene regolarmente pagato, so che alla banca poco gli frega ma nemmeno gli serviva un garante al momento dell'acquisto! L’unico limite per la banca è questa posizione di co-obbligato che ne impedisce il rilascio del mutuo perchè va a ridurmi l'importo rata/reddito utile.


Grazie


Meg

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

una seconda ipotesi sarebbe quella di chiedere a suo padre di estinguere o di abbassare sostanziamente il capitale residuo della pratica, erogata tempo fa e ora probabilmente con capitale residuo ridotto... potrebbe portare (allungando la durata) anche ad un abbassamento della rata, con conseguente miglioramento della sua situazione.

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK

Gentile visitatore,

l'accesso gratuito a questo sito è possibile grazie al presenza di alcuni inserti pubblicitari.

Ti chiediamo gentilmente di disattivare il blocco della pubblicità dal tuo browser e, possibilmente, di sostenerci visitando i siti degli sponsor.

Grazie per la comprensione.

Ok, ho disattivato il blocco su questo sito