Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60063  Discussioni create: 39750  Messaggi inviati: 258948
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 2 anni fa   Visite: 1956

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ciao a tutti,

vi prego di aiutarmi, ho contratto nel 2010 un finanziamento per il quale oggi non riesco piu' a pagare la rata di 209,40 euro, sono in arretrato con le rate, avevo fatto un

finanziamento per 18000 euro, ad oggi mi dicono che il debito è di 13.900, ovviamente inseriscono tutti gli interessi in piu vogliono addebitarmi le spese legali,

ho pagato l'ultima rata a maggio 2015 poi pero' non ce l'ho piu fatta, da settembre 2014 ne ho saltate 6-7 di rate, oggi mi è arrivato il decreto inguntivo da parte del giudice

guadagno 1500 euro al mese ho gia un mutuo da 700 e un cession del quinto da 130 euro al mese, cosa posso fare? Posso fare opposizione? Possa farla io oppure devo

avvalermi per forza di un avvocato? Se posso farla io in che modo???

Il giudice mi da 40 giorni di tempo dalla notifica

Aiutatemi per favore.

vi ringrazio tanto

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 1 di 2
Vai alla pagina [1 2]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Fare opposizione serve sostanzialmente solo a prendere tempo, e comunque per farla è opportuno che tu ti avvalga dell'avvocato.

Con i valori riportati, pur escludendo la cessione volontaria, proprio perchè volontaria, non dovrebbero farti pignoramento dello stipendio, per cui almeno ficnhè sarai regolare con i pagamenti del mutuo non avrai nulla da temere. E' opportuno comunque portare con te all'udienza (quando sarai convocato) un avvocato di fiducia che saprà valutare al momento.




vai ai giardinetti vecchio rincoglionito,togliti dai coglioni.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Grazie tante Gustavo,

sul decreto mi vengono indicati 40 giorni di tempo dalla notifica per fare ricorso ed in mancanza il decreto diverrà esecutivo,io da settembre 2014 ho fatto dei bonifici saltuari, ogni volta che potevo,

dell'importo della rata l'ultimo a maggio 2015, mi consiglio di riprendere comunque il pagamento della rata tramite bonifico ogni qualvolta sono in condizioni di farlo?Oppure metto tutto in mano all'avvocato? E smetto anche di fare questi pagamenti saltuari? in realtà da quando ho cominciato a pagare questo finanziamento se voglio contare tutte le rate pagate senza conteggiare gli interessi dei ritardi avrei saldato fino alla rata di settembre 2014, non è passato neanche un anno dove comunque ogni volta che potevo versavo il bonifico (ultimo maggio 2015) ma la santander a quanto pare sembra spietata.

Quanto puo' chiedermi un avvocato per questa cosa?

ti ringrazio tantissimo per la tua disponibilità.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Confermo quanto detto nel post precedente. Vai all'udienza con un avvocato di fiducia e non dovrebbero procedere al pignoramento, in virtù dei tuoi impegni (mutuo) e del tuo reddito. Il giudice ti deve comunque concedere il minimo per l'esistenza, e i parametri di riferimento sono stati recentemente aggiornati.

Inoltre, io onestamente continuerei nei pagamenti saltuari, che comunque abbattono il debito sul quale ti verrà conteggiato l'eventuale pignoramento.




vai ai giardinetti vecchio rincoglionito,togliti dai coglioni.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

A prescindere da quanto dicono altri,io dico:4 cose

La prima è concordare entro i 40gg,un piano di rientro,compatibile,

La seconda in presenza di un D.I con annessa DBT,è inutile mandare soldi a spizzichi e bocconi.

La terza l'opposizione costa e non modifica nulla.se non far lievitare le spese,per arrivare comunque al pignoramento presso terzi.

La quarta lo stipendio è attaccabilissimo,altrimenti avrebbero già ceduto il credito,tanto vale negoziare la prima soluzione

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 2
Vai alla pagina [1 2]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK