Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 57678  Discussioni create: 40082  Messaggi inviati: 258653
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 5004
Documenti Cerca
Pagina 1 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buonasera,

vi scrivo perchè mi è arrivata in mattinata per posta una lettera da parte di uno studio legale,che rappresentava la bbva finanza per la riscossione di un credito che è di circa 7500 euro,relativo a una macchina che ho aquistato nel 2010 ed ho regolarmente pagato fino al 2013 per poi non riuscire più a pagarla.

allo stato attuale ho ricevuto questa lettera dove devo rispondere entro 10 gg per il pagamento,oggi ho chiamato ed è mi è stato detto che per risolvere bonariamente la cosa bisognava rientrare con rate cambializzate o proporre un saldo a stralcio da circa 4000 euro.

aggiungo che dalla lettera non ho evinto società di recupero crediti ma si parla proprio di uno studio legale,dove su un foglio precompilato da loro si evinceva proprio una data per un udienza eventualmente non avessimor aggiunto l'accordo

la domanda è se non pago cosa rischio ad oggi??

si tratta sempre di società di recupero credito che si avvalgono di studi legali??

sono pensionato e sposato in comunione dei beni con due case intestate a mia moglie.

grazie per la cortese attenzione

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Si tratta del solito recuperatore,travestito da avvocato.Tu trascuralo,e se chiama mandalo a quel paese.

Sicuramente il tuo credito è stato ceduto,e se la finanziaria che l'ha acquistato vuole agire nei tuoi confronti lo farà nei modi consentiti dalla legge,prima con la decadenza del beneficio del termine,e poi con un decreto ingiuntivo.

Le case sono al sicuro,dimmi quante la pensione netta..

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

come di consueto, molta confusione da parte di pollice.

la società creditrice, in caso di ritardo, affida il credito a una società di recupero crediti (spesso avvocati squattrinati, più freqiuentemente sedicenti avvocati, per interventi non giudiziali (detti anche extragiudiziali o stragiudiziali), dopo uno o più periodi di affido (45 - 60 giorni) senza esiti, valuta se emettere la lettera di decadenza dal beneficio del termine (dt, dbt), poi valuta se effettuare in autonomia azioni legali (eventualità rarissima) o cedere il credito a società specializzate (che spesso fanno anche recupero domicilare (ut supra): solo qust'ultima, dopo la cessione, espressamente comunicata al cliente moroso da cedente e cessionario con lettera raccomandata al ciente moroso.

poco cambia per il cliente moroso, che dovrà preoccuparsi della fase del recupero in cui si trova più che della controparte. molto cambia invece se ci si trova di fronte a

avvocati squattrinati, più freqiuentemente sedicenti avvocati, per interventi non giudiziali
o piuttosto a una società cessionaria che potebbe con maggiore facilità, e secondo criteri di legge e di economicità dell'intervento, intraprendere azioni legali (pignoramento e quant'altro).

tutto questo per la precisione: il credito di Mastoico probabilmente non è stato ancora ceduto, e sicuramente non ad una finanziaria ma ad una società di recupero crediti e/o factoring.

pollice tempo fa mi accusava di pressapochismo: qui si dimostra l'esatto contrario.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

di solito chi mastica di assicurazioni usa il linguaggio in maniera molto propria e non confonde l'affidamento di un credito con la cessione, o una finanziaria con una società di factoring, e nemmeno con una banca...

pollice, prima di accusarmi ancora di superficialità, di pressapochismo e quant'altro, pensaci tre volte, grazie.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

NON DATEGLI RETTA è UN POVERO IMBECILLE


aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK