Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 57678  Discussioni create: 40082  Messaggi inviati: 258653
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 14056
Documenti Cerca

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno
Mi ritrovo mio malgrado in una situazione ingarbugliata, premetto che nel 2000 ho fatto da garante per un mutuo contratto da mio fratello e compagna.
Il mese scorso ho chiesto un mutuo a "Che banca" e la richiesta è stata respinta perchè risultavo segnalato al CRIF, ho fatto una verifica ma al CRIF non risulta nessuna segnalazione, ho quindi verificato anche in Centrale rischi della banca d'Italia e li risulta il mutuo di cui ero garante in sofferenza per circa 30.000.
Ho contattato mio fratello e la spiegazione è stata la seguente:
Il mutuo era stato accesso presso Intesa San Paolo, qualche anno fa mio fratello ha chiuso il conto, o meglio la banca lo ha chiuso perchè i dati non erano aggiornati, comunque alla richiesta di dove comunicare le nuove coordinate per il pagamento del mutuo Intesa diceva che era stato cartolarizzato e forniva il nome di una finanziaria e un telefono al quale non rispondeva nessuno, ripetendo la richiesta Intesa ribadiva che avedolo cartolarizzato loro non potevano più farci niente.
Alchè mio fratello non avendo chi contattare ha smesso di pagare le rate attendendo un segnale che non è mai arrivato, non hanno mai inviato il sollecito per le rate non pagate e nemmeno la richiesta di rientro, nulla di nulla, ne a lui e nemmeno a me che se lo avesso saputo serei intervenuto per tempo.
Il mutuo ha fatto questo giro, prima è stato ceduto a "Adriano Finance srl." e poi a una certa "ISP OBG srl", quello che vorrei capire è cosa fare anche perchè l'assenza di richieste mi lascia spiazzato, secondo il codice di condotta bancario io andavo avvisato, inoltre non capisco la strategia di questa finanziaria, sta aspettando che gli interessi aumentino per poi fare una richiesta?
Secondo voi è possibile chiedere un piano di rientro con stralcio?

Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Tuo fratello non la conta giusta,la banca cartolarizza il suo credito ma continua ad incassare la rata.Tuo fratello ad un certo punto ha snesso di pagare e dopo un certo tempo ha ricevuto nell'ordine la cosidetta DBT (DECADENDENZA DEL BENEFICIO DEL TERMINE),IL D.I.(DECRETO INGIUNTIVO,e la comunicazione di cessione del credito A ISP,che è la più aggressiva soc di recupero esistente sul mercato italiano.

Fatti dire la verità da tuo fratello,e se mi accenni alla situazione finanziaria sua, da quando il credito è stato ceduto ed a quanto ammonta, capiremo meglio.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

La lettera di Intesa per i problemi sul conto corrente l'avevo ricevuta pure io, ma era riferita al conto, credo andassero firmati i moduli della normativa antiriciclaggio.
Visto che questo non era stato fatto per tempo (ho ricevuto la lettera in ritardo) il conto è stato chiuso.
Altre comunicazioni non me ne sono mai arrivate, sul sito della centrale rischi leggo:

Le banche e gli intermediari finanziari devono informare per iscritto il cliente e gli eventuali coobbligati (ad esempio i garanti) la prima volta che lo segnalano a "sofferenza".

Mai ricevuto nulla, nemmeno al mio vecchio indirizzo dove abita ancora mia madre e il mio nome è sia sul citofono che sulla cassetta
Comunque lo stato del rapporto cambia ad Agosto 2010 diventano 830 (rate scadute tr i 90 e i180 giorni), importo accordato 36.800
Prosegue così fino a Novembre 2010 dove passa a 831 (rate scaduta oltre i 180gg) ma l'import accordato è 36.600???
A maggio 2011 torna in 832 (RAPP NON CONTESTATI- CREDITI DIVERSI DA SCADUTI E SCONFINANTI) importo 32.600??
Viene ceduto a ISP a luglio 2012 per 30.200 come importo NON SOFFERENZA
A dicembre 2012 torna in
830 (rate scadute tr i 90 e i180 giorni) importo 30.000
Marzo 2013
831 (rate scaduta oltre i 180gg) importo 30.200
Giugno 2013
832 (RAPP NON CONTESTATI- CREDITI DIVERSI DA SCADUTI E SCONFINANTI) importo 30.300
Ottobre 2013 va in sofferenza importo 30.400
Luglio 2015 ultima rilevazione sofferenza per 31.000



aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

il credito in sofferenza esce automaticamente da quelli cartolarizzati e viene (al momento ritenuto opportuno) ceduto. Detto questo, e che tutti questi tre passaggi devono essere stati comunicati a tuo fratello, così come a te, ha ragione pollice, indipendentemente da tutti i numeri che hai citato.

Tuo fratello non te la conta giusta.

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK