Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 2 anni fa   Visite: 985

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno a tutti. Ho un grosso problema. Nel 2007 mia moglie accese un mutuo in banca per aprire un'attività.Tre d'anni dopo, per sentirci più al sicuro a seguito del crisi, istituimmo un fondo patrimoniale per proteggere la casa In caso di chiusura ed insolvenza dei debiti. Mia moglie pochi mesi dopo l'apertura apri anche una sorta di assicurazione con l'associazione commercianti e artigiani del posto. Pagammo sempre tutto fino al 2011, anno in cui strozzati dalle spese decidemmo di chiudere. Ovviamente la banca ci contattò subito e noi facemmo presente dell'assicurazione dei commercianti i quali ci dissero che loro sarebbero intervenuti sono qualora noi non avessimo avuto nulla di proprietà e nessun immobile. Prima botta. Noi abbiamo una villetta che faticosamente stiamo ancora pagando regolarmente. Siamo ovviamente iscritti in CRIF. La situazione del debito del negozio passò allora nelle mani dei legali i quali ci intimarono i pagamenti entro trenta giorni. Cosa ovviamente che non potemmo fare trattandosi di 87000 €. Feci allora una proposta di dare parte del mio fondo pensione e del TFR (circa 20000€) più il quinto dello stipendio alla banca che manco si degnò di rispondermi. Passarono mesi di assoluto silenzio...fino a ieri. Infatti ieri abbiamo ricevuto lettera dall'avvocato per il pagamento di 114000 € entro 10gg altrimenti procederanno con le pratiche di pignoramento della casa che ha si un valore di circa 170000€ ma che ancora stiamo pagando presso un altro istituto per ancora due anni. Al momento come potrete ben capire siamo angosciati. Sto pensando di racimolare quante più risorse possibili dai nostri parenti per tentare un "saldo a stralcio". Pensate sia una valida idea? Quanto dovrei offrire alla banca secondo voi? Grazie a quanti di voi mi ascolteranno.

Resto comunque a disposizione per eventuali domande.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Il mutuo era un mutuo liquidità acquisito ipotecando la casa in cui vivete, e per la quale avete in corso un altro mutuo?

A prescindere dal come sia stato possibile realizzare un' operazione del genere, una possibile soluzione è quella di scegliere tra la casa e la villetta, e alienarne una per estinguere il mutuo. Per addivenire al saldo e stralcio, occorre passare ancora diverse fasi, ma difficilmente la banca rinuncerà al pignoramento, avendo voi un'altra casa e tu uno stipendio. Tua moglie proprio non riesce ad avere un reddito?

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Per avere una risposta mirata,devi dire quant'era la cifra iniziale finanziata,la durata, il capitale residuo nel momento in cui avete smesso,e se siete in regime di separazione di beni.

L'assicurazione di cui parli era stata fatta con il confidi ed era collegata al finanziamento.o era generica.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

la risposta mirata non può prescindere dalla forma tecnica del mutuo, ovvero se si tratta di mutuo liquidità o di mutuo per l'acquisto di un immobile, da cui dipende anche il tipo di polizza, probabilmente una polizza incendio e scoppio sull' immobile a garanzia, ma lasciamo che sia Maax a rispondere, e lasciamoli libertà di espressione, cazzo!

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK