Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 9885

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve sono un consulente finanziario con specializzazione in matematica finanziaria mi occupo di investimenti per aziende e privati . Negli ultimi tempi le imprese clienti mi stanno chiedendo questo servizio di valutazione di mutui e strumenti derivati su posizioni finanziarie. Nel contempo ho avuto modo di costruirmi una solida preparazione giuridica sulla materia. E da consulente finanziario ho assistito i clienti nella maggior parte delle vicende finanziarie degli ultimi anni ( Bond Lehman, Convertendo BPM ecc). Apro questo post perchè sulla questione mutui ed usura girano molte inesattezze da parte di società e consulenti tecnici poco preparate in materia. Lo stato dell'arte in questo momento è questo :

1) la sentenza 350/2013 non ha MAI e ripeto MAI affermato che ai fini di verificare la presunta usurarietà si sommano il Tasso TAN e quello mora ( in molti mutui calcolato come maggiorazione rispetto al tan ). Quindi aprire una vertenza sulla base di questa sommatoria porterà a perdere sicuramente in giudizio e quindi a rifondere le spese di giudizio alla banca.

2) l'Usura nel mutuo c'è quando: Il TAN è maggiore del tasso soglia (mai capitato nei mutui visti) , Il TAEG è maggiore del tasso soglia ( capitato rarissime volte) il TAEG ex art 40 è superiore al tasso soglia e poi per ultimo il tasso di mora (preso singolarmente) è superiore al tasso soglia (anche se su quest'ultimo punto non c'è una giurisprudenza consolidata )

3) Non è Vero che le banche accertata l'usura del mutuo tendono a chiudere in transazione la vicenda e neanche in mediazione . La banca al 90% preferisce portare la situazione in giudizio in modo da infondere al cliente a paura di dover sostenere i costi del giudizio in caso di soccombenza .Qundi preparatevi ad andare in giudizio.

4) Molti avvocati stanno prendendo in modo superficiale la faccenda sostenendo che se c'è alla base una buona perizia il resto è fatto . Per esperienza vi dico che non è così!! un buon avvocato è fondamentale per cause di questo tipo. Molti si stanno lanciando senza nessuna preparazione e con molta superficialità su una materia molto complessa.

5) Idem vale per molti commercialisti che si stanno proponendo come consulenti tecnici redigendo perizie in cui si limitano a sommare tasso di mora e tasso Tan.

Questa è la mia esperienza in questione quindi diffidate ( speciedi una società molto dibattuta qui sul forum)di chi promette di recuperare i vostri soldi in due/tre mesi con una semplice transazione con la banca.

In fine vi voglio elencare in base a quella che è la mia esperienza i mutui/società che sono a mio avviso i peggiori dal punto di vista dell'usura

1) Micos evoluzione : un contratto che definire criminale è poco con derivati su tassi occultati nella struttura del mutuo

2) Meliorbanca

3) UCB Finance (ora BNP paribas)

4)Banca poplare di Torre del greco

5) Woolrich prima che passasse a Barclays

6) Popolare di bari

questi sono il top

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 1 di 14
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10Successive : Ultima

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buonasera, ho letto il suo intervento e volevo proporre una questione personale:

Ho notato che lei ha menzionato, tra mutui in cui si riscontra quasi certamente usura, quelli stipulati con banca Micos.

Poichè ho stipulato un mutuo nel 2003, con la suddetta banca, che credevo essere a tasso variabile ho notato che per i primi anni ho pagato una rata crescente fino ad arrivare ad una rata pari all' 80% del mio stipendio e per ovvi motivi non sono più riuscita a pagare.

Ho notato per altro che quando i tassi sono scesi (cause crisi finanziarie) la mia rata non è variata, anzi è continuata a crescere, come mai tutto ciò? per logica non avrei dovuto pagare di meno essendo il mio tasso variabile????

Ad oggi sono in difficoltà, poichè la mia casa di abitazione verrà messa all'asta non avendo adempiuto ai pagamenti previsti, cosa posso fare? può darmi qualche consiglio a riguardo?

grazie anticipatamente

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Utile l'intervento ma si scontrerà con questa tipologia di persona che da qualche settimana sta imperversando su questo forum, per portare acqua al proprio mulino che sono dfa inquadrare nella tipologia:

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire

e personalmente ne so qualcosa, insieme ad Hannibal (che ad un certo punto, stufo, ha gettato lo spugna e qualche altro, che si contano sulle dita di una mano), pur non essendo

Salve sono un consulente finanziario con specializzazione in matematica finanziaria mi occupo di investimenti per aziende e privati .

ma convinti da una "semplicissima logica" (che pare manchi e tanti) e dalla altrettanto sempicissima conoscenza delle 4 operazioni( addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione), che molti scordano (figuriamoci con la matematica finanziaria, un "mostro" per loro).

Approfitto per fare delle precisazioni sul suo scritto.

Il Taeg (Isc) è il dato da confrontare con la soglia usurai , mai il tan (che tra l'altro al suo interno non ha la piccola maggiorazione per il frazionamento del pagamento, ma serve solo per la produzione del pda. Tale precisazione serve per non aggiungere altra confusione a chi ne ha già tanto in testa).

Mi veniva da ridere quando qualcuno scriveva (scrive) che una volta accertata la presunta usura del suo ctr, si inizia con la "conciliazione" (e similari) per chiudere la transazione. Mi chiedo come si fa ha chiudere un reato penale, vista che di questo stiamo parlando, qualcuno me lo deve ancora spiegare (ammesso che si va in conciliazione, la banca dice , così si da una bella botta sui c*********ni, perchè alla fine del contratto porto la banca in gudizio ed al giudice gli dico <è la banca che dice che è usuraio, tanto è vero che 10 anni fa abbiano ragigunto un accordo, per cui è da condannare penalmente ed in base all'articolo yzwy, mi deve restituire tutti gli interessi pagati> Quindi "cornuti e mazzaiti", Ma è mai possibile ciò? NO,

Ho già avvertito più e più volte nei gg scorsi chi pone il giudizio sulla sommatoria del tan(o taeg) con il tasso di mora, che così che perderanno TUTTE le cause, con dispendio di soldi del mutuatario e della ns "sofferente" giustizia (lentissima). Come i vari tribunali stanno sentenziando.

Ho più e più volte scritto che:

Il TASSO DI MORA è una cosa;

LA MAGGIORAZIONE per ottenere il tasso di mora è una altra.

A tanti da un orecchio gli è entrato dall'altro gli è ucito (giudici compresi, che per indicare "maggiorazione", scrivone nelle sentenza "tasso di mora", alimentanto la confusione (come se ne fosse poca).

Visto che ci sono. Una parolina sulla sentenza del GdP di Domodossale che ha preso un granchio enorme? (con gli "esperti" che non si sono accorti di nulla-del granchio-)



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

vorrei sottoporvi il mio mutuo prima casa per un parere

Stipula marzo 2006 300000 € tasso variabile francese euribor 6 mesi

tasso soglia gennaio marzo 2006= 5,77

ISC 4,99 Tasso mora isc + MAGGIORAZIONE 3% . quindi tasso mora 7,99

non esiste clausola di salvaguardia se non su un tasso minimo che non ho capito bene..

Infatti nel 2009 ho pagato delle rate in ritardo causa euribor alle stelle

esempio di una rata pagata in ritardo

rata 2020 € giorni di ritardo 47, tasso applicato isc 7,22+3%= 10.22 (usurario anche rispetto al trimestre della rata pagata in ritardo) mora 26,5€ ho fatto il calcolo e risulta l'interesse del 10,22

2020x10,33x47gg/ 36500 = 26,5 interessi applicati.

che dite ? che vi sembra?mi sembra usurario ab origine e hanno anche applicato il tasso usuraio sulle rate in ritardo. che faccio? ho paura di affrontare una causa .. non ho un €...

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Partendo dal fatto che il suo (FabioV64) è un tasso variabile facciamo un poco di conti:

La media Euribor 6/M di marzo 2006 era il 2,75%

La media Euribor 6/M di gennaio 2009 era il 2,54

La differenza è pari a 0,21% in MENO.

Per cui se vuole consigli deve essere più preciso nella esposizione, pratendo dal fatto che il parametro, tra i due intervalli considerati è sceso non aumentato.

Il taeg del suo ctr è il 4,99%, quindi in TAN è più basso per forza e visto che il valore del parametro come è possibile che scriva un valore più alto (tra l'altro anche errato per altra cosa come vedremo), invece con l'abbassarsi del parametro dovrebbe avere un tan più basso di quello di partenza?

Lei scrive:

rata 2020 € giorni di ritardo 47, tasso applicato isc 7,22+3%= 10.22

Errato. Il taeg è uno solo quello indicato nel ctr e che rimane quello e sempre quello per ttta la durata del mutuo, Quindi mi chiedo cosa voleva dire indicando un dato errato e precisamente il 7,22%?

In queste condizioni è difficile fare anche una semplice valutazione.

N.B. ISC e TAEG sono la stessa cosa. Non ha indicato i p.p. da sommare al parametro e che rimangono fissi per tutta la durata del ctr.



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 14
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10Successive : Ultima


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK