Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59698  Discussioni create: 39725  Messaggi inviati: 258886
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 1119

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

a causa di un errato accredito di n.2 assegni nel conto della società e del conseguente storno (dopo ben 69 giorni e solo su segnalazione dell'altro cliente) la banca,ha causato una ,sofferenza successivamente segnalata alla centrale rischi ,senza aver preavvisato della segnalazione o informato l'amministratore delle attività di storno. Solo in data 7 febbraio 2013 con missiva della banca di avvenuta segnalazione si apprende dello stesso. La societa' scrive alle sedi ed alla banca d'Italia per la conferma dell'iscrizione alla centrale ,descrivendo l'accaduto e chiedendo la revoca della illegittima segnalazione.La banca d'italia risponde il 19 marzo 2013 che non risulta alcuna segnalazione.La banca risponde e afferma quello che e' successo ,il suo errore,ma chiarisce che ha informato l'amministratore del suo operato prima di effettuare lo storno. La societa' dorme sonni tranquilli chiude il conto e non ritiene di replicare alla mendace banca rassicurata da quanto scrive la banca d'Italia.Il 18 luglio 2014 ha il conto bloccato per sofferenza.Quella soffereza segnalata il 1 febbraio 2013.illeggittimo il comportamento della banca ,incomprensibile l'errore di banca d'italia .qualcuno ci aiuta???

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK