Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 57678  Discussioni create: 40082  Messaggi inviati: 258653
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 33446
Documenti Cerca
Pagina 1 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno , ho fatto una proposta di definizione a Saldo e Stralcio direttamente ad Agos che ha accettato. Sulla lettera di accettazione la società scrive "... e che l'importo stralciato , inriferimento al quale Agos non avanzerà alcuna pretesa, verrà definito da Agos quale perdita su crediti , determinando in tal senso l'aggiornamento degli archivi della CENTRALI RISCHI così come previsto dalle norme di legge vigenti".Verbalmente mi hanno spiegato che dopo il pagamento dell'ultima trance riceverò una lettera di quietanza da parte di Agos. A quel punto potrò fare domanda alla finanziaria di inviarmi una liberatoria con la quale chiedere la cancellazione al CRIF.Domande :1-cosa resterà nel CRIF a mio carico dopo che avverrà l'aggiornamento fatto da Agos in seguito al saldo e stralcio ?2- la persistenza di un credito non recuperato da parte della finanziaria mi impedirà di ottenere in futuro un finanziamento oppure dal momento del rilascio della liberatoria da parte di Agos scatteranno i tre anni dopo i quali potrò riottenere un finanziamento ? 3- Son io che devo presentare al CRIF la liberatoria di Agos o è la scietà? e se sono io come devo effettuare la comunicazione ?( raccomandata allegando la liberatoria indirizzata a chi, ci sono informazioni su un sito del CRIF o un numero di telefono ? ) Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

in crif rimane che tu hai saldato quel importo in data x . tieni presente che la data di riferimento può essere anche 30 giorni dopo.2 da quel dato momento scatteranno i due anni per cui il dato rimane in archivio crif. 2 anni sempre da data ultimo aggiornamento , cioè dal momento in cui la finanziaria trasmette aggiornamento del dato.tale queitanza e di norma la società che la trasmette ma se vai sul sito crif vi è una sezione apposita per invio aggiornamenti mediante fax.nb che con un pò di fortuna tale dato se sei tu che ne chiedi aggiornamento verrà oscurato per verifica quindi potresti risultare pulito per un tot.fai bene attenzione tutto questo se vivessimo in un mondo perfetto ma siccome tale non è ti consiglio quanto segue.fatti inviare liberatoria quietanza via mail vai sul sito crif e comunica te subito via fax a crif il tutto , fà lo stesso con ctc e experian queste ultime due sono forse le sole che comunque aggiornano in tempo reale. assicurati chiamando e rompendo che la società abbia inviato tali dati in forma tempestiva a crif . 15 20 gg dopo chiedi a crif di farti vedere i tuoi dati e di inviarteli via mail di solito 2 3 giorni dopo li hai da li vedi data ultimo aggiornamento e conta circa 24/25 mesi dal ultimo aggiornamento perchè questi siano cancellati

al diavolo non si vende ........ si regala

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

<>mi raccomando alberto, dopo 25 mesi prova a comprare a rate un tostapane e vedrai che bella sorpresa...

SONO SEMPRE STATO MARXISTA... CORRENTE GROUCHO

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

denon scusa perchè invece di fotocopiare il buon cagliostro non illumini di immenso dicendoci te cosa succede?

al diavolo non si vende ........ si regala

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

e tu perchè non ci spieghi in base a quale miracolo sostieni che dopo 24 mesi il buon alberto tornerà ad essere immacolato in crif ?

SONO SEMPRE STATO MARXISTA... CORRENTE GROUCHO

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK