Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60146  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258962
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 9059

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve,

avrei bisogno di un'informazione. Anni fa ho acquistato azioni da una banca non quotata (è una S.c.p.A). Fino ad ora sono riuscita a mantenere il "gruzzoletto" o meglio, se avevo bisogno di liquidità, la banca mi ha sempre sconsigliata di venderle e mi ha concesso prestiti in alternativa. Ora, con i tempi che corrono, avrei deciso di venderle per coprire il debito e per usufruire di quello che rimane. Sto tentando la manovra da fine 2013. A fine 2013 mi hanno consigliata di attendere inizio 2014 per usufruire di eventuali utili. A inizio 2014 mi hanno detto che dovevo attendere il cda di aprile. 15 gg. fa mi hanno detto che non c'erano problemi per la vendita, ma era meglio attendere una settimana cosi con l'affrancamento avrei risparmiato un sacco di soldi sulla plusvalenza. Ora non si sa quando si riunirà il cda e solo il cda potrà decidere se le posso vendere..... Nel frattempo mi hanno proposto un altro prestico, che ho dovuto accettare perchè sono in difficoltà economica.

Io purtroppo vivo di pensione e ho sempre considerato questo gruzzoletto come la mia ancora di salvezza. E' possibile che debba chiedere aiuti per riuscire a pagare le bollette (la pensione non basta mai!) quando ho in banca una somma che potrebbe coprire i finanziamenti ricevuti (che costano!) e mi pemetterebbe di vivere dignitosamente.

Grazie.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 1 di 10
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Sicuro che vi siano questi soldi in banca? Quando si comportano così,la cosa puzza...

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Io spero di si. E' una delle banche che Banca d'Italia vorrebbe aggregata ad altre, ma sta facendo di tutto per restare autonoma. Le azioni da quando le ho acquistate sono più che raddoppiate di valore..... Tra l'altro, cosa che non ho detto, fino ad ora mi ha finanziato quasi la metà del valore delle mie azioni. E' per questo che a questo punto vorrei vendere, per non pagare più interessi e perchè ciò che mi rimane mi servirebbe. Ma c'è un modo per forzare la mano dopo 7 mesi che chiedo di vendere?

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Forzare la mano no. Il problema è che non trovano un compratore o la organizzazione è talmente carente che risulta un compito difficile, altrimenti impossibile.

Ma lei, visto che è pensionato ha la profilatorua giusta per compraqre azioni?

Non so quando ha comprato le azione, ma da qualche tempo è PROIBITO sollecitare presso la clientela la vendita di azioni proprie della banca (in sostanza deve essere il cliente a richiederle e forse è anche questo che non si trova un compratore, nessuno si fa avanti a chiederle)



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Quando,si vuole vendere,il socio fa una richiesta scritta e la coop registra la richiesta in un apposito elenco cronologico,di converso cosi come han fatto con lei si cercano i compratori,se non si trovano le contropartite la banca su delibera della consiglio stanzia se ne ha i mezzi un apposito fondo di riacquisto.Qui sta il nodo se la banca fa utili come fa capire è solida ed ha un ritorno sul capitale adeguato,non ci saranno difficoltà, diverso invece il caso in cui la banca non ha un andamento tecnico soddisfacente chi vorrà vendere venderà a sconto rispetto al patrimonio netto attualizzato ed in tempi lunghi.Ultima annotazione,l'utile se c'è e viene distribuito è incorporato nel valore dell'azione,infatti all'indomani della distribuzione del dividendo la quotazione scende in proporzione.

Finisco dicendo che questo tipo di azioni non adatto per soggetti che hanno bisogno di smobilizzare e che in questpo senso è stata malconsigliata.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 10
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK