Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60147  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258962
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 1773

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno,

ho ricevuto un decreto ingiuntivo senza precetto da una banca e ho appurato che mi hanno pignorato 2 immobili su 3 .

Ho fatto opposizione ma rimane l'esecutività.

L'immobile libero da ipoteca posso venderlo senza che mi venga detto nulla? Eventualmente anche a titolo non oneroso?

Grazie per l'aiuto prezioso

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Mancano diversi elementi. 1) i due immobili ipotecati sono di valore sufficiente per coprire il debito residuo con il ricavato d'asta? 2) i tre immobili sono intestati al solo debitore persona fisica o a soggetto fallibile? Sicuramente l'onerosità o meno della transazione non sembra influente, in quanto sarebbe palese la volontà di sottrarlo al compendio staggibile dell'eventuale fallimento.

Senza queste informazioni, tutte le risposte sono buone.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ok , scusa se non sono stato completo nelle informazioni.

Sono stati ipotecati beni della società a seguito di decreto ingiuntivo ma non è ancora fallita.

L'entità del ricavato dalla vendita dei beni societari non so quanto può fruttare vedendo l'andazzo delle aste giudiziarie.


Io sono stato tirato in mezzo in quanto fideiussore,in qualità di fideiussore mi hanno ipotecato 2 immobili dei 3.


Vendendo i 2 immobili all'asta,andrebbe (forse) soddisfatto prima il debitore principale (la banca con cui ho stipulato il mutuo e non loro che sono ipoteca di II grado) non sono quindi capienti per tutto l'importo di quanto ho garantito.

I 3 immobili sono intestati a persona fisica.

E' palese la volontà,ma dato che hanno in mano un decreto ingiuntivo e non agiscono pensavo di poterlo fare,

grazie per l'attenzione

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ricapitolando:

Lei è una persona fisica;

Lei è propretario di 3 immobili;

2 di questi immobili sono gravati da ipoeca di primo grado, per una operazione di mutuo ipotecario, le cui rate sono pagate regolamente;

1 bene immobile è libero da ipoteche;

Lei è garante di una società in difficoltà finanziare;

Una altra banca, diversa da quella del mutuo, gli ha pignorato, per rivntrare dai debiti della società, i due immobili già ipotecati, iscrivendo ipoteca di secondo grado e non aggredendo l'altro immobile liberi da ipoteche;

E' giusto?

Se giusto, mi pafre ovvio che la banca creditrice della società per la quale ha prestato garanzia, non agisce e non potrà agire sino al termine del pagamento del mutuo. In conclusione se Lei continua na pagare regolarmente il mutuo i due immobili NON verranno mai aggredita della seconda banca, che rimarrà in attesa sino alla scadenza del mutuo.



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK