Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60147  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258962
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 2 anni fa   Visite: 11297

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

buongiorno vorrei porre una problematica in merito al DEPOSITO VINCOLANTE IN FAVORE DEL PORTATORE.

Sono il titolare di un'azienda e negli ultimi 3 anni ho avuto diversi ritardi nei pagamenti da parte di molti miei clienti, è pertanto capitato spesso che un assegno consegnato ad un fornitore e posto all'incasso alla data segnata sullo stesso venisse poi pagato con un ritardo massimo.. di 3-4 giorni.Tale ritardo ha ovviamente comportato l'addebito di penali, interesse e costituzione del fondo vincolante in favore del portatore per il 10% dell'importo facciale, presso la mia stessa banca. (dove ho affidamenti ed opero da oltre 30 anni)

Ora, ho scoperto da qualche giorno che il 90% dei fornitori (che hanno incassato l'assegno con il ritardo) non hanno mai richiesto il pagamento del 10% dell'importo facciale depositato sul fondo e la banca mi ha fornito una stampata di tale fondo nel quale ho scoperto esserci depositati la bellezza di 40.000 euro!!

Ho provato subito a contattare i fornitori chiedendo la cortesia di riavere indietro il cartaceo del titolo (incassato con ritardo) ma alcuni di loro non operano più, altri non lo hanno mai richiesto alla filiale e quindi lo stesso risulta essere ormai disperso. A questo punto mi sono recato in banca chiedendo se esiste un sistema per sbloccare tali fondi (depositi fermi dal 2012) e tornare ad averli nella disponibilità del mio conto corrente aziendale, impegnandomi eventualmente (con un atto anche notarile se servisse) a consegnare le somme agli eventuali portatori del titolo se dovessero mai reclamarli, ma la banca mi dice che tale pratica è impossibile e i fondi resteranno bloccati in questo deposito...

A VITAA!!!!!!!!!!!!!

Vorrei sapere se qualcuno è a conoscenza di un caso simile al mio e se esiste qualche possibilità per ottenere lo sblocco di quei fondi.

Vi ringrazio per eventuali contributi.

Saluti

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 3 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

La cosiddetta "penale", altro non è che oneri accessori, ossia un interesse, seppur salato, che il debitore deve corrispondere al prenditore dell'assegno per il ritardato pagamento, nella misura del 10%. Quando questi sono pagati contestualmente all'assegno, devono essere reclamati dal beneficiario; ricordiamoci, non sono più soldi del debitore, ma del creditore, è lui che ci sta rimettendo nel caso di specie. Saluti.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Sig chaps,lei dice :

il DEPOSITO VINCOLANTE IN FAVORE DEL PORTATORE viene utilizzato dalla mia banca solo ed esclusivamente per accreditarci il 10% degli importi facciali di assegni non pagati subito in prima presentazione.

Questo lo prevede la normativa bancaria sugli assegni.

No. la normativa prevede in seconda chiamata il pagamento dell'assegno e la penale,alla banca traente,se esiste la necessaria provvista.I movimenti passano in addebito passano sempre, dal suo conto,e sono dunque tracciabili..

Lei dice il 90% dei fornitori non ne sa nulla,io dico se è cosi esiste un tesoretto su cui può mettere le mani.

Lei dice che sul deposito vincolato ci sono 40mila eu,ora o parliamo di biglie o di birilli.Il deposito vincolato nulla c'entra con la negoziazione dell'assegno, nella prassi e nella normativa.Questo è un aspetto che lei deve chiarirsi e chiarire,

Questo deposito vincolato,ove esista davvero,è incongruo vista la necessità di assicurare una liquidità corretta rispetto ai flussi.

Non voglio entrare nei dettagli ma non è come la racconta,o come la racconta marco.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

a maggior ragjone
che vincoli hai a ordinare bonifici, a parte quello di dover attendere la disponibilità dell'importo?

e, in seconda battuta, a cambiare banca? sull'opportunità di farle causa, di concerto con i tuoi creditori, ora diventati creditori della banca, ci saranno più chiari Marco e pollice.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 3 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK