Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60146  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258962
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 2 anni fa   Visite: 2341

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

A causa di decisioni unilaterali della mia banca (Cassa di risparmio di Firenze) ho deciso di cambiare banca e mi sono rivolto ad Unicredit. Ebbene mi hanno detto che per trasferire il conto corrente fra due banche non c'è più la facilitazione che passa tutto in automatico da un conto all'altro, e mi riferisco a stipendi/pensioni, bollette, ed altro, ma l'utente deve effettuare tutte le operazioni per proprio conto.

Ovvio che, se è vero, è un'altro stopo verso l'utente che vuole cambiare banca. Ma è proprio vero?

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 4 di 4
Vai alla pagina [1 2 3 4]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Mi dissocio totalmente e non accetto che mi si attribuisca di aver detto una cazzata.

1) Perché Unicredit, quando si è trattato di fottere la clientela, ha rifilato derivati a destra e a manca e se ne è ben infischiato delle procedure, della legge e del rispetto del cliente. E' prassi corretta questa, dal punto di vista commerciale e soprattutto dal punto di vista etico?

2) Perchè ribadisco che una banca moderna, al di là delle procedure e delle norme di legge, aiuta il cliente molto di più di Unicredit, e questa è la prassi commerciale corretta. Quella di cui remo deve appigliarsi se non vuole che le banche gli mettano i piedi i testa, come tu vorresti.

Stasera non vado a casa, vado al cinema in buona compagnia femminile. Avrei a disposizione ancora dei post, ma in tutta onestà ti lascio a roderti.

Un consiglio: prima di dormire, cena leggera, amaro giuliani e una bella tisana calda.


aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Tu non sei in condizione di accettare,rifiutare o di capire.Chiuso

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Tu non sei in condizione di accettare,rifiutare o di capire.Chiuso

Se parli delle tue boiate, sono persino d'accordo, Sono veramente in pochi ad accettarle, o a capirle. e solo tu rifiuti l'idea che un dipendente di banca possa scrivere una lettera su carta non intestata o una mail da virgilio, libero o quant'altro per aiutare un cliente. Solo un dipendente di una banca dinosauro si rifiuterà avocando le procedure e le leggi. Normale prassi commerciale, troppo difficile da comprendere per una testa dura come la tua. O, se vuoi, troppo difficile per te te, dire: hai ragione se ti riferisci a quella certa casistica. Buona notte. Grazie del divertimento.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 4 di 4
Vai alla pagina [1 2 3 4]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK