Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60087  Discussioni create: 39752  Messaggi inviati: 258952
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 2 anni fa   Visite: 1178

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno a tutti. Non so se questa è la sezione giusta, provo ugualmente a postare e scusate se spiegherò brevemente la situazione. In seguito alla chiusura della mia attività nel lontano 2005, nel 2010 ho subito una verifica incrociata e con mio stupore, ho scoperto che il mio commercialista non presentò la mia dichiarazione dei redditi di quell'anno, quindi nel 2006. Non spiego dettagliatamente i particolari di questa mancanza anche da parte mia (in quell'anno mi separai, cambiai domicilio, ebbi un lutto e chiusi l'attività), ma lo stupore deriva dal fatto che il commercialista non riuscì a contattarmi e non presentò neanche il modello in bianco... Quindi, tornando al discorso iniziale, la mancata presentazione dell'IVA fece lievitare il debito, fra sanzioni e penali, a circa 40000 euro. Senza considerare anche i versamenti INPS mancati. Nullatenente, nessun immobile intestato nè macchine in possesso nè altri beni personali. Ed è rimasto tutto fermo. Dopo anni molto bui, sto finalmente ricominciando tornando a lavorare e purtroppo inizierò una professione che mi costringerà a riaprire una partiva IVA. Con la separazione coniugale, dovrei ottenere una parte della vendita della casa che vorrei utilizzare per appianare anche le mie pendenze. Però fino a quel momento, vorrei tutelarmi "proteggendo" la somma che mi verrà liquidata e verificare che debito reale dovrò pagare. Cosa mi consigliate? E se possibile vorrei capire.... Da chi potrei farmi supportare per verificare il debito complessivo, richiedere eventuali riduzioni insomma... meglio un avvocato, un patronato o chi altri? Grazie

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

La prima cosa di cui hai bisogno è un tributarista,che faccia chiarezza sulla situazione passata,perchè un conto è l'omessa dichiarazione,altro è invece l'evasione del dovuto.

Un'altracosa da fare, è verificare la regolarità delle notifiche,l'anno di iscrizione nei ruoli per eccepire eventuali prescrizioni intervenute.

Se non hai immobili intestati o redditi,non vedo perchè ti debba preoccupupare del passato.

Rifatti,una vita ricomincia strada facendo si vedrà.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Grazie per i consigli. Il tributarista è un commercialista? Sotto quale voce devo ricercarlo? Comunque per rispondere, è vero non ho nulla di intestato, però se dovessi decidere in futuro di ntestarmi una macchina piuttosto che una casa, non vorrei correre rischi

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Un tributariata è un commercialista o un legale specializzato,in materia di tributi.

Limportante è mettersi in mani disponibilicapaci, ed economicamente accessibili.

Fai prima questo e poi ci risentiamo,

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Grazie per i preziosi consigli, provvederò ad informarmi

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK