Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60151  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 13859

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve, ho trovato questo forum per caso e pur avendo già letto alcune testimonianze riguardo problemi con Fastweb non sono riuscita a ritrovarmi per intero in nessuna di esse. Così, sperando di non sbagliare, vi riporto la mia personale esperienza, sperando di avere qualche risposta rassicurante in merito.Mesi fa fastweb ci ha contattati telefonicamente per presentarci, senza impegni, il loro servizio. Dopo aver accettato un incontro informativo, abbiamo firmato un pre-contratto in data 12/04 ricevendo il tecnico solo il 19/Maggio. A quel punto, dopo un'installazione che ci ha causato problemi dal primo istante (malfunzionamento, impossibilità di tenere online più di due pc nonostante la nostra richiesta di tale servizio e mancata portabilità del numero che invece ci era stata garantita) in giorno 23 Maggio abbiamo inviato una raccomandata chiedendo la cancellazione del servizio e tornando a telecom, cosa che ci ha causato l'obbligato cambio di numero telefonico (visto che Fastweb se ne era comunque appropriata chiedendo a telecom la disdetta senza però darci la portabilità) e i costi della nuova linea telecom. Qualche tempo dopo ci è arrivata a casa la prima fattura Fastweb in data 30 Giugno (i costi erano addirittura maggiorati rispetto a quanto previsto dal contratto) per la quale abbiamo subito chiamato il servizio Fastweb che, dopo un breve controllo, ci ha assicurato che era un errore e che avendo fatto richiesta di recesso nei tempi prescritti dalla legge non era dovuto alcun pagamento. Neanche due mesi dopo arriva una seconda fattura in data 30 Agosto corrispondente sempre ad una bolletta. Fatto presente a Fastweb che non eravamo più loro utenti ci è stato detto che dovevamo pagare comunque, senza altre spiegazioni.Ad oggi la società di recupero crediti ci ha chiamato chiedendo il pagamento di entrambe le bollette entro trenta giorni. Sia io che mio marito abbiamo provato a spiegar loro la situazione sentendoci rispondere entrambe le volte che loro erano tenuti solo a prendere i soldi e che per legge andavano versati, visto che per loro fa fede il pre-contratto e che la nostra disdetta è arrivata quindi ben oltre i dieci giorni prescritti dalla legge. (Cosa che ci era stato detto non essere così, visto che eventuali malfunzionamenti sarebbero stati visibili solo dopo l'arrivo del tecnico)Posso stare tranquilla avendo tutta la documentazione o la società di recupero crediti può davvero rivalersi legalmente su di noi?In giro ho inoltre letto che ci sono anche problemi relativi al modem. Pur non avendo ricevuto nulla in merito a questo punto mi preoccupo anche per quello visto che non avendo mai ricevuto notizie circa il luogo di spedizione ad oggi non l'ho ancora consegnato (pur avendo fatto presente a Fastweb che era in nostro possesso e disponibile ad essere ritirato o consegnato in qualunque momento)Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione.Andy

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 1 di 2
Vai alla pagina [1 2]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ciao Andy.Premetto che sono un utente fastweb.La prima domanda è:Come ha fatto questo fantomatico tecnico a testare la linea senza router fastweb?Hai dato disdetta a Telecom?Cerco di spiegarti il più sinteticamente possibile.Le linee fastweb funzionano così.Dalle loro centrali partono in fibra ottica fino ai nodi più vicini a te.Da qui essendo nodi telecom ceduti a fastweb arrivano alle abitazioni in rame ovvero linea tradizionale anch'essa appartenete a telecom e ceduta a fastweb.In molte città arrivano in fibra ottica la quale è di appartenenza solo fastweb.Non so se tu abbia una abitazione raggiungibile in fibra o meno.Comunque sia, ora sei offline da tutti i servizi sia telecom che fastweb?La disdetta a fastweb quando l'hai inviata?hai regolare ricevuta di ritorno o comunque data in cui si evince il rispetto dei tempi?Personalmente ritengo che tu sia il classico caso di utente fantasma.Ovvero, per i pagamenti ci sei, ma per il servizio no!Per cui se la tua linea telecom, internet e fonia funziona regolarmente proponi una revisione della tariffa.E per quel che concerna a fastweb, non preoccuparti affatto dei loro recuperi crediti.Non so a quanto possa ammontare il credito da loro vantato, ma non pagare nulla!Non firmare nulla se ti mandano raccomandate ecc.....Fidati che dopo un po smettono anche perchè sarebbe molto più costoso per loro andare in giudizio che rinunciare al denaro preteso.Sappi che le agenzie recupero crediti vengono pagate dalle società (compagnie telefoniche, finanziarie, banche ecc..) per due motivi molto banali.Primo farti perdere di visione la situazione rimpallandoti dal una all'altra nella speranza che tu ceda e paghi.Secondo per evitare di sbattersi un minimo.Terzo se un operatore di un agenzia recupero crediti riesce a farti pagare ha la sua percentuale di guadagno.Quarto ed ultimo punto.Nel credito vantato da fastweb è già stato preventivato anche un eventuale perdida di quest'ultimo. Li pagano un tot e se hanno denari per far questo fidati che non ci rimetteranno mai.Tu puoi agire in due modi.Primo rimanda indietro tutto oppure non rispondere alle telefonate o lettere varie da arte di fastweb.Non farti intimorire dato che è a questo a cui mirano.Manda una bella raccomandata in A/R in cui si evince la data in cui hai spedito la disdetta.E ti do una dritta se hai una segreteria telefonica.Attivala ed attendi.Prima o poi vedrai che accade che qualche "furbo" di un'agenzia recupero crediti fastweb ti lascia un bel mesaggino.A quel punto è fatta!Esponi subito denuncia e parti dalla guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia Postale per violazione della privacy.Sappi che le regole deontologiche professionali di qualsiasi recupero crediti o chi per essi NON può assolutamente lasciare messaggi, letter, biglietti ecc....che possono essere ascoltati o letti da terzi.Se accade questo puoi fare anche un invio mezzo raccomandata A/R in cui gli intimi di denunciarli al garante tutela della privacy, per mancato rispetto di quest'ultima.Ed eventualmente ne puoi chiedere anche i danni.Vedi che si calmano subito!.Fammi sapere e non preoccuparti.Ciao.Fabio.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ciao Fabius e grazie per l'interesse.Ti spiego meglio la situazione.Quando il promoter è venuto a casa nostra ci ha garantito la linea fastweb (senza fibra, anche se per telefono ci era stato detto il contrario).Da quel momento, dopo il nostro ok è passato un mese dopo il quale è arrivato il tecnico fastweb che installato tutto ha detto che entro sera avremmo avuto la linea ed entro 24 ore il passaggio del numero. Alla sera la linea c'era ma su un numero provvisorio mentre quella sul nostro numero non c'è stata neppure nei giorni seguenti ed anzi, a detta di telecom quel numero essendo un voip poteva essere rescisso ma non trasportato.Nel contempo si sono verificati altri problemi tra i quali l'impossibilità di tenere tot apparecchiature contemporaneamente online (come da noi richiesto sia al promoter che al tecnico) e la mancata assistenza che doveva avvenire tramite una pagina internet che è risultata sempre offline per non si sa bene quale motivo. (Gli stessi operatori da noi chiamati più volte nell'arco delle 48 ore hanno ammesso di non saper cosa fare in proposito.)Il passaggio da telecom a fastweb a detta dei secondi sarebbe stato fatto da fastweb stessa. In realtà fastweb ha solo chiesto la rescissione del numero che ha comportato alla scadenza del contratto telecom, impedendo il passaggo di numero da noi richiesto e creandoci pertanto dei danni economici.Per rispondere alle tue domande, attualmente sono di nuovo un utente telecom avendo richiesto nuovo numero e sottoscritto un nuovo contratto.La disdetta a fastweb l'ho inviata quattro giorni dopo la firma del contratto con il tecnico e ho la ricevuta di ritorno. La società di recupero crediti insiste però nell'asserire che per essere in regola avremmo dovuto fare disdetta entro 10 giorni dall'arrivo del promoter. Cosa a mio avviso priva di logica visto che non avendo ancora il servizio era impossibile valutarlo.Il totale che dovremmo loro ammonta comunque sul centinaio di euro.Riguardo a quanto mi dici sulla politica deontologica delle agenzie di credito (che ammetto di non conoscere) la società in questione ha già lasciato un messaggio in segreteria ma solo via cellulare e non sul fisso. Al momento non sono ancora giunte raccomandate ma in caso vedrò di non accettarle.Ti ringrazio per la risposta e per le informazioni che mi hai dato.Renderò noti nuovi eventuali sviluppi, sperando siano solo positivi. :)

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Bella gente con cui avere a che fare, eh? Io sono passato a Vodafone perchè mi costava meno, anche se non avevo lamentele su Fastweb, a parte i primi mesi nel 2007. Vodafone mi dice che pensano loro a tutto ciò che concerne il passaggio, disdette e quant'altro, io devo solo chiedere la portabilità del numero; fastweb tramite call center mi conferma che non devo fare nulla di particolare.A metà aprile scarso fastweb smette di funzionare, ma avendo appena ricevuto la station di vodafone non mi pongo il problema, la attivo e via, togliendo il RID a fastweb.Risultato mi arriva bolletta fastwebdopo qualche giorno, che ovviamente non viene pagata; chiamo il servizio clienti per spiegare che ci deve essere un disguido, non sono più loro cliente e avrei bisogno di indicazioni per saldare gli effettivi consumi (circa 18-19 Euro) e il contributo per il distacco (altri 50 Euro circa). Spiego anche che pochi giorni prima mi ha chiamato un loro tecnico a chiedermi se poteva staccarmi la fibra per attaccare un nuovo utente, visto che risultavo inattivo: essendo ormai da alcuni giorni cliente Vodafone, rispondo positivamente. Al call center scopro che: - la linea non andava, avrei dovuto farlo presente perchè secondo loro era solo un malfunzionamento (casualmente in concomitanza con il cambio gestore...);- sono ancora loro cliente per internet, anche se non più per il telefono;- secondo loro devo pagare e poi chiedere il rimborso.Ho scritto due raccomandate e adesso sto scrivendo la terza, visto che mi ha contattato geri per recuperare 170 Euro: nelle prime due ho fatto presente che non ho problemi a pagare i circa 70 Euro effettivamente consumati o per disattivazione, ma possono anche morire se sperano in qualcosa di più. Credo che tramite Adusbef accederò alla procedura di conciliazione con la stessa proposta, visto che i 70 Euro glieli voglio dare (diciamo che se li sono guadagnati, vah), ma sono irremovibile su qualunque altra pretesa.Comunque, giusto un'osservazione: ma che palle!!!Possibile che uno deve perderci tempo e denaro per questa gente?Se fai un lavoro oppure offri un servizio è giusto essere pagato, ma se non lo offri, cosa pretendi? Fra l'altro non ho ricevuto nessuna risposta seria, se non una proposta via mail per pagare comunque buona parte del servizio di cui, anche se avessi voluto, non avevo potuto usufruire.Vedremo cosa succede, sicuramente se vogliono gli altri 100 Euro mi devono arrestare per averli.buona fortunaAndrea

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Andy,se attualmente hai nuovamente i servizi Telecom, prova a chiedere un piano tariffario il più basso possibile.Per quanto concerne fastweb:Questo promoter ha lasciato un biglietto da visita o nome e cognome?Il discorso della disdetta prima del arrivo dello stesso è assolutamente ridicolo nonchè truffaldino.Comunque hai già il coltello dalla parte del manico.Ti hanno lasciato un messaggio in segreteria cellulare!Sia esso su rete fissa o mobile non cambia nulla.NON possono nella maniera più assoluta lasciarli in quanto potrebbero essere ascoltati da terzi.Ci provano sempre e penso che non lo sappiano nemmeno loro che in questo modo rischiano la denuncia/querela.Nel senso che fastweb o i vertici della stessa agenzia recupero crediti non lo dicono, nella speranza di riottenere i denari da parte di chi non è al correte della violazione privacy.Dal momento che come si suol dire: "qua nessuno è fesso!", esponi denuncia riportando come prova la registrazione lasciata in segreteria.Manda copia della stessa alla agenzia recupero crediti e fine del discorso.Non pagare assolutamente nulla, e non accettare raccomandate da parte loro.Solitamente a quanto ne so le affidano a Credit2Cash ma potrebbero essere anche altri.Fai come ti ho suggerito e vedi che si calmano subito!Se vuoi spendere un poco di tempo e magari qualche soldo vai da un avvocato con la denuncia stessa e fai richiesta danni.Che potrai quantificare e concordare con lo stesso.Se poi ti hanno chiamato sul luogo di lavoro, metti che lo hai ascoltato in vivavoce e casualmente passava il tuo stesso datore.......Beh penso tu mi abbia capito....Agisci anche per il fatto che tentano sempre di far leva sul'ignoranza delle persone.Ora tu non lo sei più per cui...vai e fatti valere!Resto sempre a disposizione per chiarimenti ulteriori.Ciao.Fabio.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 2
Vai alla pagina [1 2]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK