Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59698  Discussioni create: 39725  Messaggi inviati: 258886
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 1424

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve ragazzi, volevo dei consigli, ho ricevuto ieri per conto di mio padre un ricorso per decreto ingiuntivo ad parte di INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE s.pa. per l'ammontare di 47.000€ da ridare entro 40 giorni. In caso contrario il decreto diverrà esecutivo. Qui dice che si puo fare comunque opposizione ma volevo sapere anche dopo l'opposizione a cosa si va a rischiare. Premetto che abitiamo in affitto, non abbiamo nulla di proprietà apparte la casa dei miei nonni intestata per metà però a mia madre. Per il resto come dicevo prima abbiamo una casa modesta ma siamo sempre stati in affitto. L'unica cosa che si puo dire di valore è la mia auto intestata a mio padre. Ovvero una mini cooper s turbo benzina. L'auto è prettamente sportiva ma come visto da assicurazione vale solo 6.000 euro. Volevo sapere se il giudice e la banca possono pignorami l'auto che comunque uso e mantengo io. Mio padre ha un lavoro autonomo, agente di commercio presso un azienda e diciamo che l'auto la usa per lavoro. Ovviamente non usa la mia ma una matiz praticamente senza valore. Puo far risultare la mia come bene primario? ovvero dichiarare che usa la mini cooper s per lavoro oppure non corro alcun rischio di perderla? ho fatto davvero molti sacrifici per poterla comprare e mantenere. Praticamente tutto il mio lavoro. Aspetto consigli. Grazie!

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

*la casa dei miei nonni è intestata metà a mia madre e metà a mia zia!

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Come da racconto il rischio è pari a zero (la casa di mamma le dovrebbe essere arrivata come eredità, per cui, anche nel caso di comunione dei beni NON è attaccabile). Papà potrebbe rischiare il pignoramento delle competenze (nel massino del quinto?). Per l'auto, vista la sporporzione tra il suo valore e l'ammontare del debito non dovrebbero attaccarla, ma per avere la sicurezza del 100%, sarebbe il caso di spendere qualche centinaia di euro e trasferire la proprietà (tenendo conto anche del costo delle nuova rca intestata a lei, che potrebbe inficiare il beneficio delle eventuale perdita dell'auto, visto che la residenza è in Puglia)



Se sommate il T.A.N. al Tasso di Mora, tutti i mutui stipulati dagli italiani sono presuntivamente usurai, TUTTI, proprio TUTTI

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Capisco...comunque martedi siamo dall'avvocato per l'opposizione...male che vada vendo l'auto entro fine mese! Parliamo di finanziaria Neos che si è unita a intesa san paolo...levandomi la macchina sto tranquillo, preferisco venderla che darla in mano a sti ladri maledetti!

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK