Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 57678  Discussioni create: 40082  Messaggi inviati: 258653
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 32347
Documenti Cerca
Pagina 1 di 6
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve a tutti,sono un nuovo iscritto e vorrei innanzitutto complimentarmi per il sito e il forum, veramente illuminanti anche per chi come me frequenta già altri forum di finanza e non è proprio l'ultimo arrivato.Il mio problema è ben poca cosa rispetto a quello che si legge qui, diciamo poco più che una curiosità. Sono uno studente (21 anni), senza reddito e vivo con i miei; ho 2 c/c, uno alle Poste e un altro in una nota banca online, naturalmente mai contratto prestiti o finanziamenti di sorta. Lo scorso autunno decido di provare a chiedere una carta di credito, ma scarto in partenza la possibilità di ottenerla dalle banche dove ho il conto in quanto il saldo è modesto e ovviamente non ho accredito dello stipendio, inoltre in giro ho sentito che gli istituti che emettono carte da appoggiare a c/c "esterni" sono meno restrittivi nel rilasciarle.A metà novembre 2008 provo quindi con Barclaycard (rigorosamente con rimborso a saldo), senza crederci più di tanto a dirla tutta (ho scelto il periodo migliore...), fatto sta che non mi viene rilasciata (anche se non mi è arrivato nessuna comunicazione ufficiale di rifiuto da parte loro), e questo l'ho appreso contattandoli direttamente i primi di gennaio. Prima di provare con un altro istituto decido di chiedere visura della mia situazione all'Experian (per appurare di essere "lindo"), richiesta pervenutagli l'8 gennaio 2009. L'altro emittente con cui volevo provare è Clarima (Unicredit per intenderci) e il 9 di gennaio compilo da web il form per la richiesta della carta, lo stampo ma lo lascio nel cassetto in attesa della risposta da Experian, sicuro che loro non avrebbero segnalato niente prima di ricevere il contratto firmato e i documenti. A fine gennaio ricevo la visura (la lettera è datata 26 gennaio se non ricordo male) e con mio sommo stupore noto che risulta un'unica segnalazione, ossia la richiesta di credito a Unicredit per 2000 € (il plafond predefinito della carta, non ho scelto io una somma così elevata ovviamente) datata 9/01/2009, cioè la segnalazione avviene nel momento in cui si è compilato il form online e non quando loro ricevono il contratto, il che mi sembra una scorrettezza visto che in assenza del documento firmato non sono vincolato in alcuna misura. Invece non risulta nulla per la Barclaycard.Pochi giorni dopo invio finalmente il contratto a Unicredit e una nuova richiesta di visura, al CRIF questa volta, e ricevo risposta più rapidamente, intorno al 10 di febbraio e risulta ancora la stessa segnalazione ancora non scaduta in quanto passato meno di un mese dalla richiesta di credito (la lettera che ho ricevuto dal CRIF è datata il 5 di febbraio). Poco tempo dopo mi arriva una lettera con il rifiuto da parte di Unicredit. Subito dopo ho provato con Citibank, sapendo che la segnalazione della Unicredit dovrebbe essere scaduta intorno al 10 di febbraio e ancora non ho ricevuto risposta, anche se penso sia un rifiuto anche questa volta.Insomma la strategia che ho adottato è questa:- fare richiesta non costa nulla;- le segnalazioni in teoria scadono dopo 30 giorni (e non è detta che si venga segnalato);- visto che non prevedo mutamenti della mia condizione economica e lavorativa a breve/medio termine, tanto vale provarle tutte e subito, anche perché comunque di studenti nella mia condizione che hanno avuto la carta di credito ce ne sono, non è impossibile.Quindi in base a queste considerazioni io le proverei tutte a oltranza fino a che non trovo l'anima pia che esaudirà il mio desiderio.Leggendo questo forum però apprendo dei dettagli sulle SIC, poco noti e non ufficiali, che dimostrerebbero la fallimentarità della mia strategia. In pratica questi signori, in barba alle leggi sulla privacy, tengono in archivio le loro segnalazioni per tempi molto più lunghi di quelli consentiti e quando io chiedo visura della mia posizione mi viene presentato il livello più esterno, in cui (per esempio nel mio caso) le richieste delle carte rifiutate non risultano più dopo 30 giorni, ma in realtà all'emittente cui io faccio una nuova richiesta vengono comunicati tutti i rifiuti da quando sono stato iscritto nel loro archivio (anche dopo i fatidici 30 giorni) per cui in buona sostanza per i prossimi anni posso scordarmi di vedermi rilasciata una carta di credito. E' così insomma?Cosa mi consigliate di fare?Grazie mille

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Vedo che per le segnalazioni CRIF, e sopratutto, per la scorrettezza del mantenimento dei dati sotto altre schermate riservate agli addetti ai lavori, ha le idee chiare,ora, onestamente,sono scorretti,e dire scorretti è un eufemismo, in quanto sarebbero illeciti, comunque nel suo caso, ritengo, non avendo la certezza (e chi può averla) che magari invece dei previsti 30 giorni, magari sono 60 o 90, ma spero, non per un periodo più lungo.Ritengo che valga la pena di provare a rinnovare le richieste ogni 90 giorni, o almeno la prima volta, e poi....chissà.

Claudio

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Peronalmente ritengo che le conviene effettuare una nuova visura alla banca dati Crif Spa fra almeno 90 giorni e, soprattutto, prima di fare una nuova richiesta: sa bene che la semplice richiesta costituisce segnalazione e, qualora le venisse nuovamente rifiutata, aggraverebbe la sua banca dati.Purtroppo ha ragione: la correttezza non fa parte di quella gente.Cordiali saluti-

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

la segnalazione di richiesta è normale, nulla di stranopurtroppo se Clarima le ha rifiutato il prestito sottoforma di carta di credito rinunci anche a chiedere presso identità del gruppo unicredit, vale a dire bipop, banca di roma, banco di sicilia...e senti senti... anche gruppo mediobanca in quanto unicredit ha un 18% di partecipazione in mediobanca... vuoi che non si passino le informazioni? quindi attenzione a fare richieste alla compass

Ho imparato che l'improbabile se fa guadagnare le banche diventa più certo del probabile...
mika_80x

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

ps: attenzione perchè anche barclays è azionista con il 2% circa

Ho imparato che l'improbabile se fa guadagnare le banche diventa più certo del probabile...
mika_80x

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 1 di 6
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK