Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 57678  Discussioni create: 40082  Messaggi inviati: 258653
Iniziata: oltre 2 anni fa   Ultimo aggiornamento: 4 mesi fa   Visite: 610999
Documenti Cerca

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve,in seguito a perdita di lavoro di un po di tempo fa,non ho potuto far fronte ad alcuni pagamenti.Rispondo sempre e cque a tutti quelli che vantano un credito con me e mia moglie,ma attualmente io sono con un contratto a progetto,mia moglie con un part time a t.indeterm.(busta paga tra 6/800 euro) e i soldi servono per pagare come tutti,affitto,bollette e spese scuola bimba(6 anni);anche grazie ai consigli di questo forum non sono molto preoccupato delle continue telefonate che ricevo dai vari recupero crediti(so che sto dando il massimo per migliorare la mia posizione economica ma a 47 anni non è cosi semplice).La Creditech sede di Foligno però è terribile...ho litigato telefonicamente con dei tizi che mi hanno definito"nullafacente","non sei un buon padre"eccetera mandandoli letteralmente a cagare.Ora un loro "esattore"vuole assolutamente(con toni piu pacati)venire a casa mia (c'è gia stato suonando a chiunque nel palazzo),non c'ero mai,e telefonicamente ho detto lui che io non ho possibilità economiche che consentano stralci,o pagamenti rateali anche minimi(2 dei quali i pagamente rateizzati intendo,li ho gia in corso e sto pagandoli regolarmente con equitalia),lui dice che a questo punto chiuderà la pratica ed entro 20 gg il giudice mi convocherà in tribunale;io non ho nulla da perdere e quando sarà, mi presenterò davanti al giudice...ovvio(resto cque in torto),ma chiedo a voi: i tempi ora sono davvero cosi brevi?e inoltre quanto tempo passerà perchè possano pignorare il quinto di stipendio di mia moglie essendo ormai chiusa la pratica e a quanto dicono loro passata in tribunale?e infine,ho avuto il giusto comportamento finora?scusate magari domande banali,ma non è semplicissimo sempre poter gestire il tutto e qui spesso ho trovato consigli davvero preziosi...

grazie a tutti in anticipo

Mauro

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

comportamento corretto, tieni presente che prima del pignoramento devono passare (teoricamente) 40 gg. dal decreto ingiuntivo, che (a quanto pare) non hai ancora ricevuto, quindi certamente non saranno così brevi.

ps: Creditech ha assorbito Cofactor, quindi al di là della cessione. è organizzata anche per effettuare azioni legali, non è un normale "cane da riporto" ma una fregata da combattimento, non proprio una corazzata, ma... il termine non è casuale!

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Grazie Gustavo....quindi un pò devo preoccuparmi mi pare di aver capito(non fosse altro per lo stress che mi daranno).Io comunque resterò in attesa dei loro passi,purtroppo la mia non è volontà di non pagare ma impossibilità...vedremo.Ad ogni modo quindi,resto in attesa di un loro passo...purtroppo.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

tranquillo, se fino ad oggi non hanno ancora fatto altro che telefonate e minacciato visite domiciliari, sanno anche loro di non poter fare di più: se avessero stimato di poter fare il decreto ingiuntivo e poi il pignoramento del quinto lo avrebbero già fatto. come dici tu stesso, fondamentalmente devi resistere allo stress che ti daranno, almeno per ora.

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK