Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60087  Discussioni create: 39752  Messaggi inviati: 258952
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 2161

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Il 6 maggio ricevo avviso dal tribunale di Ve che un certo avvocato di Fe ha richiesto per conto di Marte il pignoramento presso terzi di tutto quello che mi compete (Ministero del tesoro) per la cifra di quasi 16000 euro. La mia paura è che mi blocchino lo stipendio da fame che mi ritrovo e che mi serve per sopravvivere, 664 euro. Posso fare qualcosa? Di cosa vivo fino all'udienza (19 giugno) e oltre?. Non ho altri introiti. Grazie a chi vorrà intervenire.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 2 di 2
Vai alla pagina [1 2]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Ricevo oggi dalla Ragioneria territoriale dello stato un avviso che da giugno il mio stipendio sarà ulterirmente gravato da una ritenuta per pignoramento perciò revocano ad Apulia prontoprestito (con cui ho in essere una cessione con delega) la ritenuta a loro favore di 223 euro e perciò mi invitano a proseguire i versamenti a favore della suddetta banca direttamente. Il tutto con 664 euro di stipendio e con un affitto da 250 euro da pagare. Cosa stanno combinando questi? Non aspettano neanche il 29 giugno quando ci sarà l'udienza presso il tribunale?

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

ciao m

il procedimento è standard... il decreto ingiuntivo è esecutivo in maniera provvisoria.

Dato che il tuo stipednio è vicino alla soglia di sopravvivenza han deciso di bloccare la delega che avevi per dare loa precedenza a questa...

ora devi aspettare l'udienza

fecendo un rapido conto il tuo sipendio è poco meno di 900 euro (664 + 223) di delega, di conseguenza nella peggiore delle ipotesi per te lecose paradossalmente saranno meglio dato che il giudice pignorerà al massimo un quinto quindi non più di 180 di conseguenza a conti fatti ti troverai una trattenuta di 50 euro in meno in busta.

Apulkia prestito di certo non sarà contenta ma di fronte a questo provvediemto non può farci nulla... se non chiederti i soldi a te ( che nopn hai e qundi non potrai pagare) .... di consueguenza attenderanno la fine del pignoramento per poi ripartireloro....

Documenta poi davanti a il giuudicela tua difficile situazione e tutti i tuoi pagamenti (affitto bollette ecc ) e questi deciderà per un pignoramento che sarà al massimo di 1 quinto o forse anche meno.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Grazie, per la risposta, mi hai rasserenato un po.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Aggiornamento riguardo all'udienza tenutasi davanti al giudice di Ve. Ho fatto presente al giudice che dallo stipendio di 664 euro, pagavo anche l'affitto della casa dove abito per 250 euro fornendo anche le ricevute di pagamento e contratto. Il giudiche ha chiesto all'avvocato della controparte cosa doveva fare, naturalmente quello ha risposto picche, per cui niente da fare, a Ve funziona così.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 2 di 2
Vai alla pagina [1 2]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK