Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

Accedi con ForumConsumatori


Recupero Password Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 61925  Discussioni create: 39950  Messaggi inviati: 259740
Iniziata: 3 mesi fa   Ultimo aggiornamento: 3 mesi fa   Visite: 315

1
1 / 0
Rev.1 Segnala

Salve


Oltre un anno fa sono stata investita da un auto. Dopo l'incidente,  per ottenere il risarcimento, sono stata assistita da un avvocato patrocinante consigliato dalla mia assicurazione auto.


Durante il primo colloquio l'avvocato aveva subito chiarito che la sua parcella sarebbe ammontata al 12% del mio indennizzo (senza peraltro specificare se su cifra netta o a lordo di spese). Per farla breve, dopo piu' di un anno ricevo 20 mila EUR  di risarcimento (ho avuto quasi 4 mila EUR di spese) piu' una lettera che mi informa che anche l'avvocato e' stato pagato dalla controparte con un bonifico di 3600 EUR (percentuale ben al di sopra del 12% sui miei 16 mila, ma questo mi interessa relativamente).


Ora l'avvocato mi ha chiesto oltre di 600 EUR di IVA, che gli ho gia' consegnato senza ricevere fattura ne altri documenti.


Vorrei chiedere se la sua richiesta e' legittima. Specifico che io non lavorando non ho possibilita'  di detrazione.


Grazie


 

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta

1
1 / 0
Rev.0 Segnala

Certamente no, ogni spesa deve giustificata e documentata. L’iva va pagata quando c’è un documento contabile (fattura), ovvero l’avvocato le dovrebbe aver chiesto il pagamento di una somma di circa 2.727 euro + iva (22%) 599 euro circa. 


Ha pagato in contanti o tramite assegno/bonifico o altro pagamento tracciato?


Le parcelle di un avvocato, in ogni caso, non sono detraibili.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.2 Segnala

La parcella dell’avvocato e’ stata pagata dall’assicurazione di chi ha causato il danno con un bonifico sul suo conto corrente.


L’avvocato, al momento della consegna del mio assegno, ha preteso da me, parlando di IVA, la cifra che ho indicato sopra, e che gli ho dato in contanti.  Io sono stata un po superficiale e non ho chiesto ulteriori spiegazioni. Ho firmato qualcosa ed e’ finita li.


Quindi io no avrei dovuto pagare? Certamente chiamero’ l’avvocato e chiedero’ perche’ ho pogato, ma prima devo saperne un po’ di piu’.


Cosa posso fare?


 

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Non avendo ricevute o altri modi per dimostrare quento affermi penso tu possa far poco. Puoi comunque segnalare il comportamento scorretto all’Ordine forense di competenza

aggiungi un commento
aggiungi un commento


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK

Gentile visitatore,

l'accesso gratuito a questo sito è possibile grazie al presenza di alcuni inserti pubblicitari.

Ti chiediamo gentilmente di disattivare il blocco della pubblicità dal tuo browser e, possibilmente, di sostenerci visitando i siti degli sponsor.

Grazie per la comprensione.

Ok, ho disattivato il blocco su questo sito