Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60153  Discussioni create: 39758  Messaggi inviati: 258963
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 19434

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

sono titolare cartasi, ho la consuetudine di pagare bollette gas/luce enelenergia online con carta di credito, è successo che il giorno seguente alla transazione avvenuta con enel ricevo il messaggio sul mio cellulare di una richiesta pagamento su un sito a me sconosciuto, a questo punto chiamo subito cartasi per bloccare carta e pagamento, sono passati circa 10 minuti dal messaggio ricevuto al momento della richiesta di blocco carta di credito. ho quindi proceduto secondo le indicazioni comunicatemi via mail da cartasi (compilazione della lettera di contestazione + denuncia effettuata presso stazione carabinieri che ho inviato al n° fax di cartasi 02/34884620) a questo punto dopo 15 giorni mi arriva la risposta di cartasi che dice: A seguito delle verifiche effettuate, ci dispiace di non poter provvedere al rimborso dell?operazione contestata.
La transazione è stata compiuta seguendo i protocolli di sicurezza per gli acquisti on line, promossi dai circuiti internazionali VISA e MasterCard: ciò significa che oltre ai dati della carta è stata utilizzata una password che viene creata nel nostro portale Titolari, nell?apposita area riservata agli utenti registrati e che deve essere nota esclusivamente a chi l?ha generata.

secondo voi cosa devo fare? grazie in anticipo per le vostre risposte.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 2 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

intanto cambi password, spero lo abbia fatto subito. i siti internet dove si effettuano pagamenti online dovrebbero avere il database delle password criptato e non a disposizione di chi gestisce il sito. ma comuque c'e' qualcuno da qualche parte che ha compilato il programma e senza alcun dubbio saprebbe dove andare a cercare. sarebbe il sospettato numero 1. ma molto piu probabile che lei si sia fatto intrappolare da un sito simile in tutto e per tutto a quello dell'Enel. al quale ha acceduto in buona fede per un pagamento o per lettura ho per comunicazioni ed invece ha lasciato i suoi dati. se poi il furbacchione ha usato i dati anche per la sua transazione su enel di tracce non ne sono restate. quando accede ad un sito di servizi on line lei ha due cose da controllare. il lucchetto che segnala la transazione protetta e poi la barra indirizzo che deve riportare ben chiara subito all'inzio la dizione del sito. se lei legge www.vattelapesca .itenel... allora si trova in pericolo. altra cosa. non lasci mai resistrati su alcun sito i dati della carta e cancelli sempre la memoria web dopo ogni uso. ci sono programmi antivirus dove esistono tastiere virtuali e programma per transazioni sicure. Per quanto riguarda il suo rimborso. puo integrare la denuncia ai CC con la coincidenza riscontrata ma sarebbe meglio sentire la polizia postale. Sul rimborso deve insistere, perche' se l'azienda dove sono stati fatti gli acquisti e' in italia ed ha spedito a indirizzo diverso da quello del titolare della carta ha una responsabilità di controllo. attivi anche la messaggistica che avverte dell'utilizzo e se non ha soddisfazione cambi almeno carta/banca perche' prima o poi le ricapita. Le carte delle poste paiono molto fragili e troppo spesso soggette a truffe online.Hannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

grazie per la cordiale risposta purtroppoil call center era proprio quello dell'Enel (la fattura risulta infatti saldata) e comunque ho sempre messo in pratica le comuni precauzioni da lei indicatemi .Leggendo alcune pagine di questo forum mi sono reso conto che effettivamente molte volte si tratta di carte emesse dalle Poste

Ho trovato anche degli utili suggerimenti su come agire per recuperare la spesa :ho visionato ikl sito dellABF ed ho provveduto oggi a scrivere la raccomendata di prassi mi ripropongo di teneVi aggiornati così che la mia esperienza possa servire a qualcun altro

Cordiali saluti

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Si, certo, ci tenga aggiornati, visto che l'esperienza di hannibal, a quanto pare, serve fino a un certo punto!



la firma l'ho tolta io!

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

hahhahah la firma l'ho tolta io. vuoi una copia della mail che ho ricevuto in merito ? pistola

buongiorno psicopatico, ti sei fatto la tua pera di haldol? pare di no

Hannibalwww.palombarimotociclisti.it

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 2 di 3
Vai alla pagina [1 2 3]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK