Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 60147  Discussioni create: 39757  Messaggi inviati: 258962
Iniziata: oltre 3 anni fa   Ultimo aggiornamento: oltre 3 anni fa   Visite: 4001

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Buongiorno a tutti,

vorrei porre dei quesiti circa il ricevimento con notifica del decreto ingiuntivo. In data odierna ho ricevuto la notifica del decreto ingiuntivo da parte della deutsche bank che non si faceva oramai sentire da diversi anni. Ho un vecchio debito di € 4000 circa più altri €3000 di carta di credito sempre loro. Avendo fatto sempre un lavoro part time ( la mia compagna lavora) con un affito di circa € 700 mensili, una bimba di 4 anni, dopo aver chiesto in mille modi di trovare una soluzione allora, ho deciso di non pagare più quelle rate e spostare l'accredito del misero stipendio su un altro conto corrente. Ora non lavoro più come dipendente, ho iniziato una attività autonoma artigiana che, essendo all'inizio, non sta ancora producendo del reddito consistente (attività appena avviata), per cui il mio reddito mensile è ancora più basso del precedente stipendio.

Sono proporietario di una quota del 16% della casa di mia madre e di due terreni. Vivo in locazione, per cui tutto quello che ho in casa è della proprietaria, ho una macchina vecchia di 18 anni e un mezzo per la nuova attività di cui pago un prestito di € 400 mensili con l'aiuto della mia compagna.

cosa può accadermi in questo caso con il decreto ingiuntivo? Sicuramente farò opposizione.

Vi ringrazio fin da ora per le risposte.

Federico

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Data
Votazione
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta
Pagina 5 di 6
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6]

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Fosse anche un mezzo di buon valore commerciale, troppo laborioso e costoso anche farselo consegnare con procura a vendere, affidarlo a un venditore di fiducia, e lasciarlo in deposito presso il medesimo con l'incarico di rivenderlo al meglio. per poche migliaia di euro, se ne spenderebbero molte di più.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

stando così le cose, sembra che non resti loro che attaccarsi al tram, non avendo tu uno stipendio da pignorare... anche perchè, ragionevolmente, anche in casa tua non avrai una collezione di capolavori d'arte o di mobili d'epoca da pignorare, ma li avrai portati in casa di estranei di fiducia! ovviamente scherzo, ma il concetto dovrebbe esserti ben chiaro!

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Tutto ciò che ho nell'abitazione, dove vivo in affitto, é della proprietaria dell'immobile. Il mezzo ha un suo valore ma non credo che un giudice faccia pignorare il mezzo principe della propria attività, sul quale ci sta una licenza pubblica di trasporto, con la quale procacciatori da vivere. Grazie per il vostro supporto.

aggiungi un commento
aggiungi un commento

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Scusate, nell'ultima frase del mio ultimo intervento volevo scrivere procacciarmi da vivere e non procacciatori.

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Pagina 5 di 6
Vai alla pagina [1 2 3 4 5 6]


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK