Accedi con Google+
Registrati con LinkedIN

  

Accedi con ForumConsumatori


Chiudi
Accedi | Registrati


Iscritti a ForumConsumatori: 59684  Discussioni create: 39724  Messaggi inviati: 258882
Iniziata: oltre un anno fa   Ultimo aggiornamento: oltre un anno fa   Visite: 1297

0
0 / 0
Rev.0 Segnala

Salve a tutti, verso marzo purtroppo mio padre è venuto a mancare. In seguito all'evento ho dovuto modificare il contratto con un'azienda locale (tale Antea srlu) che offre il servizio internet in zona. Tale modifica consiste nel mantenere internet a casa e al contempo disdire la linea presente invece nell'azienda di mio padre, non più utilizzata.

Ho fatto domanda tramite raccomandata A/R e ho atteso risposta. Non mi hanno risposto, quindi ho deciso di chiamare il call center il quale, comunicando loro il numero della ricevuta di ritorno, ha ritrovato la fattura, che non era neanche stata letta. Dopo diverse telefonate mi è stato detto che per modificare il contratto avrei dovuto versare un'ulteriore somma tramite bollettino e comunicare tale pagamento via fax, cosa che ho fatto.

Da notare che loro hanno preso in gestione la richiesta il giorno 30 Maggio 2014.

A quel punto pensavo avessero modificato il contratto ma l'1 Luglio mi è arrivata la nuova fattura che presenta ancora le voci di cui io ho chiesto la disdetta. Ho telefonato per giorni al call center intimandoli di procedere con la richiesta ma come sempre, cercando forse di liberarsi del cliente, mi rispondono che la richiesta sta venendo gestita (da una settimana ormai) e che nell'arco delle 24 ore si faranno sentire loro tramite telefono. Ho anche mandato una email direttamente all'azienda chiedendo loro di gestire la cosa.

Stanco della situazione e della mancanza di comunicazione con l'azienda, oggi ho mandato una raccomandata A/R per presentare reclamo e vi ho allegato il bollettino del pagamento stornato della parte di cui ho fatto richiesta di cessazione (con relativa fotocopia del documento ecc.).

Pochi minuti fa mi è arrivata una email attraverso cui l'azienda mi intima di pagare la somma completa entro il 24 Luglio pena la cessazione del servizio. Sicuramente la cosa non si risolverà nel breve periodo e io so già che, visti i precedenti, mi ritroverò senza poter usare internet perché a loro risulta un insoluto.

Vi chiedo gentilmente di indicarmi cosa potrei ulteriormente fare. Mi sento impotente di fronte al comportamente scorretto di questa azienda.

Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto.

Daniele

aggiungi un commento
aggiungi un commento
Non hai ancora votato! Vota ogni singolo contributo che ritieni utile o interessante e che sia ben scritto per permettere ai contenuti di qualità di salire in alto.
Vota ora facendo click sulle icone e vicino ogni domanda, commento o risposta


Prendi parte alla discussione
Prima volta? Assicurati di aver compreso le linee guida di partecipazione

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK